Grignetta/Torrione Magnaghi Meridionale - Camino Meridionale

 
Zona montuosa Gruppo delle Grigne - Settore Magnaghi Località di partenza Piani Resinelli (LC)
Quota partenza 1278 Mt. Quota di arrivo 2040 Mt.
Dislivello totale

+620 Mt. per l'attacco
+140 Mt. la via (145 lo sviluppo+12 alla vetta)

Sentieri utilizzati n. 7, 3, 1
Ore di salita 1 h. per l'attacco
2 h. la via
Ore di discesa 1 h. 40'
Esposizione Est Giudizio sull'ascensione Bella
Data di uscita 25/09/2016 Difficoltà IV-, IV
Sass Balòss presenti
Bertoldo.
Amici presenti
Luca "Franz".
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Giornata bella e abbastanza calda. I sentieri che si percorrono sono in ottimo stato e ben segnalati (in alcuni tratti attrezzati con catene o cavi d'acciaio). La roccia è ottima.

Eventuali pericoli
Soliti d'arrampicata in ambiente.
Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
Rifugio Porta ed eventualmente il bar/panificio al posteggio dei Piani Resinelli.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Solito da arrampicata. Portare dei friend e cordini per integrare.
Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
La parete est del Torrione Magnaghi Meridionale è caratterizzata, sul suo fianco sinistro, da un profondo camino. I primi salitori di questa logicissima via sono sconosciuti. Le difficoltà sono contenute ma l'arrampicata è caratteristica e si svolge quasi sempre in camino: la recente fittonatura ne ha fatto aumentare le ripetizioni. Una via ideale per iniziare a prendere confidenza con questo tipo di arrampicata.
La roccia tarda ad asciugare dopo giorni di pioggia.
Raggiunta la vetta è possibile scendere in doppia oppure compiere la traversata dei Magnaghi sino al Torrione Settentrionale (vie Lecco, Bartesaghi, Normale, ecc.)
Avvicinamento, descrizione della via
Raggiungere i Piani Resinelli (1278 Mt.). Dal grande parcheggio salire mediante la strada carrozzabile al sovrastante rifugio Porta (15', 1426 Mt.) e da qui imboccare il sentiero n. 7 che conduce in vetta alla Grigna (Cresta Cermenati). Abbandonato il bosco seguire la traccia che sale a tornanti sui pratoni del pendio meridionale sino ad incontrare una deviazione (palina in loco). Prendere a destra seguendo il sentiero n. 3 e le indicazioni per il "Canalone Porta", "Sigaro", "Magnaghi".
Continuare lungo il sentiero che taglia in mezza costa la montagna sino ad arrivare al Canalone Porta (altra palina con indicazioni).
Superato qualche tratto su facili roccette ci si trova alla Bocchetta dei Prati dove ci si affaccia sul versante est della Grignetta. Qui si trova anche una piattaforma di atterraggio per elicotteri ed è ben visibile la parete sud-est del Torrione Magnaghi Centrale caratterizzato da un'aggettante parete gialla strapiombante. Alla sua sinistra si trova la parete est del Torrione Magnaghi Meridionale dove, senza troppa fatica, si riconosce il camino che caratterizza la salita. Seguire il sentiero fino alla base della parete e identificare una traccia verso sinistra. Seguirla pochissimi metri fino alla base di una placchetta con striature nerastre situata poco pi a sinistra della verticale del camino. L'attacco è in comune con lo Spigolo Falc (scritta sbiadita "spigolo falc).

1° tiro:
dritti fino uno strapiombino e poi per rocce via via più semplici sino una terrazza. Spostarsi a destra e sostare (2 fittoni) oppure proseguire sino alla base del camino dove, sulla sua destra, si trova l'attacco vero e proprio (1 fittone - scritta sbiadita - attenzione agli attriti delle corde). 40 Mt., IV, 3 fittoni.

2° tiro:
seguire il camino sino a raggiungere la sosta (2 fittoni) posta sotto la grotta. 45 Mt., III+, 3 fittoni, 1 clessidra con cordino.

3° tiro:
passare all'interno della grotta e continuare sino a raggiungere uno strapiombino. Evitarlo stando sulla parete di destra (ottimi appoggi per i piedi) e sostare poco dopo (2 fittoni+cordino). 30 Mt., III+, IV-, III, 2 fittoni.

4° tiro:
proseguire in verticale superando i facili risalti. Spostarsi poi a destra in direzione di una placchetta con roccia compatta; la sosta (2 fittoni) si trova poco oltre. 30 Mt., III, II, 3 fittoni.
Per raggiungere la cima del torrione necessario percorrere ancora una decina di facili metri.
Discesa

Sia che si opti per la discesa in corda doppia o per proseguire con un itinerario del Torrione Magnaghi Settentrionale non conviene raggiungere la cima ma traversare a destra, direttamente dalla S4, sino a raggiungere un'altra sosta attrezzata (2 fittoni+catena+anello, nei pressi del "Passaggino"). Questa sosta appartiene alla via Normale e da qui possibile scendere in doppia (5 calate da 25 Mt. eventualmente accorpabili). Raggiunta la base della parete p
ercorrere a ritroso il sentiero d'avvicinamento.

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Luca sulla seconda lunghezza...

... e in uscita dalla terza

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Un ultimo facile tiro

Torrione Magnaghi Meridionale con i tracciati delle vie:
Spigolo Falc, Tute bianche, Camino Meridionale e Normale
Torrione Magnaghi Centrale con i tracciati della vie: Dei Ragni, Antiche tracce,
Butta, Gandin e Pepetto+Fasana