Parete di San Paolo - Via Sulle Tracce di Dario

 
Zona montuosa Prealpi Trentine - Valle del Sarca LocalitÓ di partenza Fraz. Ceniga - Dro (TN)
Quota partenza 115 Mt. circa Quota di arrivo 300 Mt. circa
Dislivello totale +35 Mt. per l'attacco
+150 Mt. la via (215 lo sviluppo)
Sentieri utilizzati Non numerati
Ore di salita 15' per l'attacco
3 h. la via
Ore di discesa 25'
Esposizione Sud-est Giudizio sull'ascensione Bella
Data di uscita 01/06/2019 Difficoltà VII/VI, A0
Sass Bal˛ss presenti
Bertoldo.
Amici presenti
Alessandro.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Giornata soleggiata con temperature gradevoli. Il sentiero che conduce all'attacco Ŕ evidente e ben segnalato; quello di discesa richiede attenzione nel superamento di un breve tratto attrezzato. La roccia Ŕ varia: belle placconate grigie si alternano a tratti con roccia non sempre ottimale.

Eventuali pericoli
Soliti da arrampicata.
Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
Nessuno.
Materiale necessario oltre al tradizionale

Solito da arrampicata. Portare friend e cordini per integrare.

Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
Dario Cabas e Pierangelo Masera aprirono in questo settore della Parete di San Paolo diverse vie d'arrampicata. Dario Cabas è morto nel dicembre del 2015 in seguito a una malattia; poco prima di morire aveva chiesto ad Heinz Grill di pulire e migliorare le sue vie.
Dopo aver dato vita alla via Lecciomania migliorata, Heinz Grill, Florian Kluckner e Peter Maier nel dicembre 2016 aprirono questo itinerario lungo uno stretto corridoio tra la Lecciomania migliorata e la via Seppi. L'itinerario, in alcuni tratti, corre sul vecchio tracciato di Lecciomania.
Attacco, descrizione della via
Da Arco di Trento imboccare la strada che conduce ai campeggi e alla piscina comunale. Proseguire sulla strada in direzione di Ceniga e parcheggiare presso il ristorante pizzeria "La Lanterna".
Ripercorrere a ritroso la strada verso Arco e dopo poco imboccare una traccia sulla destra che sale in direzione delle vie. Raggiunta la base della parete costeggiarla lungamente verso sinistra sino quasi a raggiungerne il termine. Superare le vie "Sette muri", "Orfeo", "Cengia rossa". La via sale a destra di "Lecciomania migliorata" e l'attacco, situato al centro di un ampio e vago pilastro, è facilmente identificabile per via della scritta alla base.

1░ tiro:
salire in verticale lungo il muretto. Superare un risalto e proseguire lungo la placchetta sino alla sosta (2 fix di cui 1 con anello).
20 Mt., V+, 2 clessidre con cordone, 1 fix.

2° tiro:
spostarsi a destra, alzarsi e riportarsi a sinistra lungo la placca. Vincere uno strapiombino e continuare lungo una fessura da proteggere. Un vago diedrino conduce alla sosta (fix con anello+clessidra+cordone).
30 Mt., VI+ oppure A0, V, 4 clessidre con cordoni, 1 pianta con cordone, 2 fix.

3° tiro:
proseguire in verticale e guadagnare una placca sotto ad un tetto. Salire in obliquo verso destra e vincere il tetto superando alcuni passi strapiombanti (buoni appigli). La sosta (fix con anello+clessidra+cordone) si trova poco dopo. 40 Mt., V, VI-, V, diverse protezioni presenti.

4° tiro:
proseguire per terreno più facile sulla sinistra e poi lungo una facile rampetta sino alla cengia dove si trova la
sosta (2 fix di cui 1 con anello+cordone). 35 Mt., IV, IV+, 2 fix, 2 piante con cordoni, 1 chiodo.

5° tiro:
spostarsi a sinistra e rimontare la parete. Superare uno strapiombino e proseguire in verticale sino a guadagnare la cengia, dove si sosta (fix con anello). 35 Mt., VI, V, 1 fix, 1 clessidra con cordone, 1 pianta con cordone.

6° tiro:
salire in verticale lungo il bel muro effettuando alcuni brevi spostamenti ora a destra ora a sinistra e sostare (fix con anello+cordone+pianta) sulla grande cengia rossa. 30 Mt., VI, VII oppure A0, VI-, 6 fix, 1 chiodo, 6 clessidre con cordoni.

7° tiro:
percorrendo la cengia verso sinistra è possibile abbandonare la via. Salire il muro rosso fin sotto alla fascia strapiombante. Traversare a destra (esposto) e proseguire lungo un pilastrino fino alla sommità della parete dove si sosta (pianta da attrezzare).
25 Mt., VI+ oppure A0, V, 3 fix, 3 clessidre con cordoni, 2 chiodi.
Discesa
Seguire la traccia di sentiero che scende verso sinistra sino a delle corde fisse oltre le quali una ripida traccia conduce nuovamente all'attacco. Da qui rientrare al parcheggio percorrendo a ritroso il sentiero d'avvicinamento.

Note
Data la bassa quota la via Ŕ percorribile quasi tutto l'anno. E' per˛ opportuno evitare il periodo estivo per il caldo e sfruttare invece le mezze stagioni.
   

Ingrandisci

Ingrandisci

Matteo

Inizio del terzo tiro

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Matteo all'inizio di L5

Alessandro su L6

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Matteo a pochi metri dalla S6

Ale impegnato sull'ultimo tiro

   
Ingrandisci Ingrandisci
Dettaglio della parete col tracciato delle vie:
Linda,
Lecciomania migliorata e Sulle tracce di Dario
Dettaglio della parete con i tracciati delle vie:
Linda,
Lecciomania migliorata, Sulle tracce di Dario,
Cengia rossa, Caldo inverno