Pizzo Redorta - Canale Ovest

 
Zona montuosa Alpi Orobie LocalitÓ di partenza Fraz. Fiumenero - Valbondione (BG)
Quota partenza 795 Mt. Quota di arrivo 3038 Mt.
Dislivello totale

+1500 Mt. per il rifugio Brunone
+293 Mt. dal rifugio all'attacco
+400 Mt. il canale (500 lo sviluppo)
+50 Mt. per la vetta

Data di uscita 20-21/06/2015
Ore di salita 3 h. per il rifugio
25' dal rifugio all'attacco
2 h. dall'attacco alla vetta
Ore di discesa 2 h. dalla vetta al rifugio
2 h. 40' dal rifugio al parcheggio
Sentieri utilizzati n. 227, 225, 252 Giudizio sull'ascensione Molto bella
Sass Balòss presenti Bertoldo Difficoltà

AD-

Amici presenti
Allievi ed istruttori del corso di alpinismo base 2015 della Scuola Valle Seriana.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della neve

Giornata serena. Il sentiero che conduce al rifugio Brunone era completamente privo di neve e quindi ben evidente. L'avvicinamento verso l'attacco ha richiesto il superamento di qualche nevaio ben assestato; il canale di salita era interrotto da un salto roccioso.

Eventuali pericoli

L'itinerario va percorso solo con condizioni di neve assestata.

Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
Rifugio Antonio Baroni al Brunone (2285 Mt.).
Materiale necessario oltre al tradizionale
Normale dotazione alpinistica, lampada frontale, ramponi, piccozza, corda e cordini. Eventualmente qualche friend per proteggersi durante la cresta che conduce in vetta e che presenta qualche salto roccioso.
Descrizione dell'ascensione

Descrizione generale
Il Pizzo Redorta è il terzo 3000 per altezza delle Alpi Orobie. Il Canale Ovest, noto anche con il semplice nome di "canalone" risale l'ampio vallone compreso tra il massiccio della vetta e lo "Sperone Alto" della cresta meridionale.
Normalmente si tratta di una salita completamente su neve, ma a fine stagione o in caso d'inverni poco innevati può presentare dei salti di roccia. Un'esposta ma divertente cresta precede l'arrivo in vetta.
Attacco, descrizione della via
Risalire la Val Seriana sino a raggiungere la frazione di Fiumenero, pochi chilometri prima di Valbondione. Parcheggiare in corrispondenza del piccolo cimitero. Di fronte al parcheggio parte il sentiero (n. 227), che dopo aver superato una breve scaletta s'immette direttamente nel bosco. La traccia sale ripida sino a raggiungere una bella conca prativa dove una costruzione è adibita a maneggio con alcuni cavalli liberi e grossi massi sparsi qua e là. Superare poi il torrente e proseguire in mezza costa sul fianco sinistro della valle. Arrivati a un ponticello di legno, attraversare il corso d'acqua e portarsi sul versante opposto. Riprendere a salire: qui il percorso alterna tratti ripidi a tratti in falsopiano. Il sentiero poi piega a destra nella valle dell'Aser e sale ripido sino a incrociare il sentiero n. 225 (Sentiero delle Orobie) proveniente dal rifugio Calvi. Seguirlo verso destra e in breve, con pendenze ora molto più dolci, raggiungere il rifugio Baroni al Brunone.
Dal rifugio, imboccare il sentiero n. 252 e seguirlo fino a un bivio dove su di un masso è indicata la direzione per il Redorta. Svoltare a sinistra e continuare per ripida traccia che sale su terreno franoso, fino ad una bella conca innevata. Da qui è evidente l'ampio Canale Ovest. Attraversare la conca e proseguire sino alla base del canale che si sale zigzagando sino a uscire in cresta. Qui piegare a sinistra e superare dei salti rocciosi (II) sino a toccare la vetta del Pizzo Redorta.
Discesa
La discesa avviene lungo la via Normale. Dalla vetta abbassarsi (nord) sino alla bocchetta di Scais (qui termina anche la salita del Canalone Tua). Scendere verso sinistra lungo la vedretta di Scais sino a quando il ghiacciaio piega verso destra in direzione della Valtellina. Qui traversare a sinistra e scendere lungo conche nevose e pendii sino a raggiungere la conca di attacco e poi il rifugio Brunone. Dal rifugio seguire a ritroso il percorso di avvicinamento.

Commenti vari
E' possibile compiere, con un buon allenamento, la salita in giornata.
   

Ingrandisci

Ingrandisci

Nei pressi della conca che precede il canale

Pizzo Diavolo con a sinistra il Diavolino

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Vetta

Il Canale Ovest con la traccia di salita

   
Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.