Pilastri di Rogno/Sperone del Camionista (o Sperone dei Boscaioli)
Via delle Fessure (o via Sempre in T.I.R.)

 
Zona montuosa Alpi Orobie LocalitÓ di partenza Rogno (BG)
Quota partenza 250 Mt. Quota di arrivo 460 Mt.
Dislivello totale +100 Mt. per l'attacco
+110 Mt. la via (170 lo sviluppo)
Sentieri utilizzati Non numerati
Ore di salita 15' per l'attacco
2 h. la via
Ore di discesa 25'
Esposizione Sud-est Giudizio sull'ascensione Discreta
Data di uscita 20/09/2020 Difficoltà V, V+
Sass Balòss presenti
Bertoldo.
Amici presenti
Fabrizio.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia
Giornata con meteo ottimo. Il sentiero che conduce all'attacco è evidente e in ottimo stato. La roccia è ottima.
Eventuali pericoli
Soliti da arrampicata.
Presenza di acqua
C'Ŕ una fontanella fuori dal cimitero, dove si parcheggia.
Punti di appoggio
Il paese di Rogno.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Normale dotazione per arrampicata su roccia. Portare protezioni veloci e cordini per integrare.
Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
Itinerario aperto da Luca Mozzati, Francesco D'Alessio, Andrea Savonitto, Luca Sermoneta e Luca Introini il 10 febbraio del 1982. La via, inizialmente conosciuta con il nome di "Sempre in T.I.R." sale lungo una sequenza di fessure e placche sullo Sperone del Camionista. La via venne dedicata allo sciopero degli autotrasportatori che era in atto il giorno di apertura della via.
Si tratta di una lunga salita di cresta a salti che solo in pochi punti risente della vegetazione (anche per via delle numerose ripetizioni).
Attacco, descrizione della via
Raggiungere Rogno (BG) e parcheggiare nei pressi del Cimitero dal quale sono ben visibili i vari pilastri di roccia.
Imboccare il sentiero sul fianco sinistro del cimitero (presente una bacheca che riporta gli itinerari d'arrampicata). Il primo settore che s'incontra è la Piramide di Cheope; proseguire lungo la traccia fino a raggiungere un bivio che se seguito verso sinistra immette nel canale tra la Piramide e lo Sperone dei Camionista. Imboccarlo e dopo poco, prendere la traccia a destra che conduce ad un piccolo ripiano, alla base di uno sperone. Qui si trova l'attacco della via (presente una scritta molto sbiadita "Via delle Fessure").

1░ tiro:
salire in verticale lungo lo sperone sfruttando una sequenza di fessure superficiali sino a uscire su di un'ampia terrazza. Qui sostare (albero). Sulla destra è presente una variante a fix aperta da Romele Facchinetti e A. Lenzi nel 1984 (protezioni ben visibili). Allungando bene le protezioni è possibile concatenare questo tiro al successivo. 20 Mt., III+.

2° tiro:
rimontare la placca a destra della sosta e guadagnare lo spigolo. Doppiarlo e proseguire in placca per terreno via via più semplice per poi riportarsi a sinistra in direzione del canale/diedro, al centro del quale si trova la scomoda sosta (albero+cordino). 20 Mt., V+, IV, III, 2 fix.

3° tiro:
spostarsi a sinistra della sosta e rimontare la placca. Proseguire poi lungo la grande fessura che la incide. Uscire su un terrazzo e sostare (2 fix+catena+anello). 20 Mt., V, IV+, 2 fix.

4° tiro:
proseguire lungo facili risalti per poi salire l'aereo spigolo dello sperone. Raggiunta l'ampia terrazza portarsi alla base della successiva placconata e sostare (albero). 30 Mt., III, IV, IV+, 1 fix.

5° tiro:
salire la sequenza di fessure che incide la placconata uscendo, con passo delicato, a sinistra. Sostare (2 fix+catena+anello) in corrispondenza del grande masso che si trova sulla cresta. 40 Mt., IV+, IV, V, 1 fix.

6° tiro:
abbassarsi e rimontare la successiva placca. Spostarsi a sinistra e rimontare la parete sfruttando delle belle lame. Sostare (albero) sulla sommità dello sperone. 40 Mt., III+, V, IV+, 2 fix.
Discesa
Dal termine della via percorrere la cengia verso destra (viso a monte) superando un tratto con una corda fissa fino a raggiungere il canale, che consente di abbassarsi sino a raggiungere il sentiero di accesso ai vari sentieri della struttura.

Commenti vari
Lungo il canale di discesa, sulla sinistra, si trova l'attacco della via Grolla d'Oro, che abbiamo concatenato.
Note
E' consigliata la ripetizione nelle mezze stagioni o nelle belle giornate invernali. Da evitare il periodo estivo per il troppo caldo.
Altre ripetizioni
La via era già stata precedentemente salita da:
03/07/2004: Luca con Roberto B.
26/07/2007: Matteo con Andrea F., Mafalda B. e Alessandro P. (in notturna)
26/09/2010: Matteo con Laura P., Pietro C. e Caterina C.
08/09/2013: Matteo con Stefano M. e Pamela P.
   

Ingrandisci

Ingrandisci

Will sul primo tiro (ripetizione del 26/9/10)

Fabrizio quasi alla S1

   

Ingrandisci

Ingrandisci

La placca del terzo tiro (ripetizione del 26/9/10)
(fotografata dalla via dello Spigolo alla Piramide di Cheope)

L'aereo spigolo del quarto tiro

   

Ingrandisci

Quinto tiro
(ripetizione dell'8/9/13)

Il settori Sperone del Camionista e Placca GAS con i tracciati
delle vie: delle Fessure e Grolla d'Oro