Porte Neigre - Via Vuoto d'Aria

 
Zona montuosa Dolomiti - Gruppo del Catinaccio LocalitÓ di partenza Rif. Gardeccia - Pozza di Fassa (TN)
Quota partenza 1949 Mt. Quota di arrivo 2243 Mt.
Dislivello totale +174 Mt. per l'attacco
+120 Mt. la via (160 lo sviluppo)
Sentieri utilizzati n. 546
Ore di salita 30' per l'attacco
1 h. 30' la via
Ore di discesa 30'
Esposizione Sud Giudizio sull'ascensione Molto bella
Data di uscita 23/08/2018 Difficoltà 5a
Sass Balòss presenti
Bertoldo.
Amici presenti
Andrea.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Giornata incerta; durante la terza lunghezza è caduta qualche goccia d'acqua. Appena raggiunto il rif. Vajolet si è scatenato un temporale. Per raggiungere l'attacco si sale lungo una strada carrozzabile e successivamente delle tracce di sentiero abbastanza evidenti. La roccia in via è ottima.

Eventuali pericoli
Soliti da arrampicata in ambiente.
Presenza di acqua
Al rifugio Gardeccia c'è una fontana.
Punti di appoggio
Rifugio Gardeccia (1949 Mt.), rifugio Vajolet (2243 Mt.), rifugio Preuss (2243 Mt.).
Materiale necessario oltre al tradizionale
Normale materiale per arrampicata su roccia. Portare unicamente cordini e rinvii.
Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
Itinerario sportivo aperto nel 2002 da C. Pastore che sale lungo la parete Sud del Porte Neigre, lo sperone roccioso che sorregge i rif. Preuss e Vajolet. La via è ottimamente attrezzata e regala, nonostante la sua brevità, un'arrampicata molto bella e di soddisfazione.
L'itinerario è adatto a giornate con tempo incerto o da abbinare alla giornata di avvicinamento in vista di arrampicate più impegnative.
Attacco, descrizione della via
Il sentiero per l'avvicinamento parte dalla piccola contrada Gardeccia situata sopra Pera di Fassa. Purtroppo non è possibile raggiungere la frazione con la propria auto in quanto vige, lungo tutto l'anno, un divieto di circolazione. E' possibile servirsi del servizio navetta (andata e ritorno 10 Euro) per evitare una lunga camminata su strada asfaltata.
La navetta parte a Pera di Fassa in corrispondenza di un parcheggio che si incontra sulla destra salendo verso Canazei. C'è una seggiovia e un grosso cartello "Bus per Gardeccia". Le corse sono abbastanza frequenti.
La navetta vi lascerà in corrispondenza del rifugio Gardeccia. Da qui camminare lungo la strada sterrata (sentiero n. 546) che sale al rifugio Vajolet sino a quando ci si trova al cospetto di uno sperone roccioso sulla cui sommità è ben visibile il rifugio Preuss. Qui la strada piega a sinistra e inizia a guadagnare velocemente quota. Abbandonarla e traversare, per prati, verso destra; oltrepassare il torrente e risalirlo seguendo una vaga traccia (qualche ometto) per pochi metri. Portarsi poi a sinistra sino a guadagnare un comodo terrazzo alla base di un evidente diedro (sul fianco destro della parete sono visibili diversi fix).

1░ tiro:
salire lungo il diedro e poi spostarsi sulla parete di destra. Continuare lungo un tratto più verticale e sostare (1 fix con anello).
25 Mt., 4b, 9 fix.

2° tiro:
spostarsi a destra e superare un diedrino con l'aiuto di una netta fessura. Portarsi in placca verso destra e salire in obliquo in direzione dello spigolo; qui si sosta (2 fix con anello). 30 Mt., 4c, 11 fix.

3° tiro:
salire lungo la placca puntando alla spaccatura centrale tra i due strapiombi. Sostare (2 fix con anello) sulla sommità del pilastro.
30 Mt., 5a, 9 fix.

4 tiro:
effettuare una traversata aerea su corde statiche verificandone le condizioni prima dell'utilizzo. Al termine delle corde si sosta (2 fix). 5 Mt.

5° tiro:
salire per balze puntando alla forcellina sulla destra. Dopo averla raggiunta proseguire verso la sommità e attrezzare la sosta in corrispondenza della croce. Stando alla relazione in nostro possesso, dovrebbe essere presente una sosta (2 fix) poco oltre la forcella stando sulla destra. Noi non l'abbiamo trovata e abbiamo proseguito. 60 Mt., II, 4 fix.
Discesa
Con pochi passi si raggiunge il rif. Vajolet. Da qui imboccare la strada (sentiero n. 546) che scende al rif. Gardeccia.

Note
Il 23 agosto 2020, Enrico Frison ci ha segnalato che la sosta a fix di L5, che noi non abbiamo trovato, si trova sulla destra, a livello del prato, in corrispondenza di una roccia affiorante. Occorre aguzzare bene la vista!
   

Ingrandisci

Ingrandisci

Andrea sul primo tiro

Matteo all'inizio della bellissima seconda lunghezza

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Andrea quasi alla S2

Terzo tiro

   

Ingrandisci

Ingrandisci

La traversata tirolese della quarta lunghezza

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Andrea e Bertoldo al termine della via

Porte Neigre con la via Vuoto d'Aria