Blanc Giuir - Via Normale

Zona montuosa

Alpi Graie - Sottogruppo del Gran Paradiso

LocalitÓ di partenza Diga Teleccio - Rosone di Locana (TO)
Quota partenza 1917 Mt. Quota di arrivo 3222 Mt.
Dislivello totale +283 Mt. per il rifugio Pontese
+1100 -78 Mt. dal rifugio alla vetta
Sentieri utilizzati Non numerati
Ore di salita

40' dal parcheggio al rifugio
3 h. 30' dal rifugio alla vetta

Ore di discesa 2 h. 40' dalla vetta al rifugio
30' il sentiero sino al parcheggio
Esposizione

Nord-ovest, nord

Giudizio sull'ascensione Molto bella
Data di uscita 11-12/06/2016 Difficoltà PD
Sass Balòss presenti
Bertoldo.
Amici presenti

Davide, Greta e altri amici del Corso di Alpinismo 2016 della Scuola d'Alpinismo Valle Seriana.

Condizioni climatiche, dei sentieri e della neve

Appena usciti dal rifugio è caduto qualche fiocco di neve ma in breve il cielo si è aperto e una splendida giornata ha accompagnato la salita. Il sentiero per il rifugio Pontese e quello che sale al Colle dei Becchi sono in ottimo stato e perfettamente segnalati. A quota 2600 Mt. abbiamo trovato neve, che è stata portante solo durante l'ascesa.

Eventuali pericoli
In caso di neve non assestata prestare molta attenzione al traverso che bisogna compiere dal Colle dei Becchi alla cresta Nord.
Presenza di acqua
Al rifugio Pontese.
Punti di appoggio
L'abitazione dei digaioli nei pressi del parcheggio; il rifugio Pontese (2200 Mt.).
Materiale necessario oltre al tradizionale

Scarponi, ramponi, ghette e una piccozza classica. Portare anche abbigliamento adeguato per una salita in quota. Inutili chiodi da ghiaccio.

Caratteristiche dell'ascensione

Descrizione generale
Il Blanc Giuir è una vetta di 3222 Mt. che sorge a sud del Colle dei Becchi, un valico in grado di collegare il Vallone di Piantonetto al vallone di Noaschetta. Più a nord del valico appare in tutta la sua imponenza il Becco Meridionale della Tribolazione.
La vetta con molta probabilità venne conquistata da alcuni cacciatori ma la prima salita nota appartiene a P. Paganini, G. Contratto e due soldati del vallone di Piantonetto che raggiunsero la vetta il 4 agosto del 1882.
Descrizione della salita

Da Rosone in Valle dell'Orco imboccare il Vallone di Piantonetto e seguire la strada asfaltata sino a raggiungere la diga di Teleccio (1917 Mt.) dove si parcheggia. Da qui seguire il sentiero che costeggia il lago e che conduce al rifugio Pontese (indicazioni). Raggiunto il rifugio non seguire il sentiero che sale a destra alla bocchetta di Valsoera ma continuare per il Piano delle Muande sino a quando è possibile abbassarsi sulla sinistra in direzione di un ponticello in legno.
Oltrepassare il torrente e dolcemente iniziare a guadagnare quota. Raggiunta una palina, seguire la traccia di destra in direzione del Colle dei Becchi. Ad inizio stagione s'incontrerà certamente neve mentre a stagione avanzata difficilmente se ne calpesterà sino al colle.
Dal colle salire in diagonale lungo la parete nord-ovest del Blanc Giuir (sinistra, viso a monte) sino alla cresta nord, che si segue agevolmente sino in vetta. Qui il panorama è stupendo e il Gran Paradiso appare con tutta la sua imponenza.
Discesa
La discesa avviene seguendo a ritroso il percorso di salita.

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Il versante ovest del Becco Meridionale della Tribolazione

Greta

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Vista dalla vetta del Vallone di Piantonetto

Ultimi metri prima della vetta

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Davide, Will e Greta

Becco Meridionale della Tribolazione

   

Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.