Pietra di Bismantova/Settore UISP - Camino del Diavolo

Zona montuosa Appennino Tosco-Emiliano - Gruppo Alpe di Succiso LocalitÓ di partenza Castelnovo Ne' Monti (RE)
Quota partenza 881 Mt. Quota di arrivo 1047 Mt.
Dislivello totale +106 Mt. circa per l'attacco
+60 Mt. la via (70 lo sviluppo)
Sentieri utilizzati n. 697, 697bis
Ore di salita 15' per l'attacco
1 h. 10' la via
Ore di discesa 20'
Esposizione Sud-ovest Giudizio sull'ascensione Molto bella
Data di uscita 25/12/2006 Difficoltà IV (V+ la variante)
Sass Balòss presenti
Luca, Bertoldo.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

La giornata Ŕ stata ottima. Nel cielo non è mai comparsa neppure una nuvola e questo ci ha permesso di arrampicare a mezze maniche per tutta la giornata. Il sentiero che conduce all'attacco è evidente, in ottimo stato e segnalato. La roccia è ottima.

Eventuali pericoli
Soliti da arrampicata in ambiente.
Presenza di acqua
Sul lato sinistro dell'Eremo c'è un rubinetto e poche decine di metri più a sinistra, all'inizio del sentiero n. 697, c'è una fontanella (al nostro passaggio però quasi senza acqua).
Punti di appoggio
Foresteria San Benedetto (poco prima di giungere al piazzale Dante), rifugio Della Pietra (lungo la strada che sale all'Eremo).
Materiale necessario oltre al tradizionale
Solito materiale d'arrampicata. In via sono presenti dei vecchi spit. Primo tiro facilmente integrabile con protezioni naturali, il secondo quasi impossibile da integrare.
Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
La Pietra di Bismantova è sicuramente la struttura rocciosa più importante di tutta l'Emilia Romagna ed è frequentata, durante tutto l'anno, da numerosi alpinisti e arrampicatori sportivi.
Il Camino del diavolo venne aperto da A. Farioli e G. Grasselli il 23 giugno del 1946 e deve il suo caratteristico nome al fatto che, il secondo tiro, si svolge all'interno di un camino buio e spesso umido (fondamentale una lampada frontale). La via, dopo i primi anni, venne quasi abbandonata fino a che verso la fine degli anni '90 Ghirelli aprì un'interessante variante che chiamò "Il tiro della Madonna". Oggi questa variante è riportata sulle guide d'alpinismo come la logica linea di salita.
Attacco, descrizione della via
Da Castelnovo Ne' Monti seguire le indicazioni per la Pietra di Bismantova e parcheggiare nel piazzale Dante (fine della strada).
Salire la scalinata che conduce all'Eremo e piegare a sinistra oltrepassando il rifugio Della Pietra raggiungendo il sentiero n. 697. Dopo aver superato il primo settore che s'incontra (settore "Sud") in corrispondenza di un bivio si abbandona il sentiero principale seguendo la traccia che sale verso destra fino al cospetto della parete. Il Camino del Diavolo è facilmente riconoscibile per via dell'enorme edera cresciuta al suo interno. L'attacco è posto in corrispondenza di una piccola croce in legno alla base dell'evidente avancorpo.
Poco a destra si trovano le vie Dei Modenesi ed Il Muro dei grilli mentre sulla sinistra la via Diedro UISP.

1° tiro:
salire la placchetta iniziale puntando all'evidente camino a destra. Ignorare la sosta con catena e proseguire verticalmente sino a raggiungere la pianta d'edera. Poco oltre c'è un piccolo terrazzino dove si sosta comodamente (2 spit).
35 Mt., IV, II, IV, 4 spit, 2 clessidre.

2° tiro:
alzarsi ed infilarsi nello stretto camino che ha la particolare caratteristica di essere completamente chiuso come un tunnel. Salire fino a sbucare sulla cima della Pietra dove si attrezza una sosta. 35 Mt., IV, 1 chiodo, 1 spit.

variante al 2° tiro -
"Tiro della Madonna":
salire verticalmente (oltrepassare un vecchio chiodo insicuro con anello) sino a quando il camino si chiude, indi uscire a sinistra in massima esposizione e proseguire lungo una stupenda lama strapiombante sino alla sommità della Pietra dove si sosta (1 anello cementato). Impossibile integrare le protezioni se non con materiale enorme. 35 Mt., V, V+, IV+, 1 chiodo, 5 spit.
Discesa
Dalla sommità è possibile scendere seguendo il comodo sentiero (n. 697bis e 697) che passa sul versante sud-ovest della Pietra, oppure effettuando una calata in doppia di 57 Mt. (completamente nel vuoto) lungo la via.

Note
La Pietra di Bismantova è un luogo di proprietà privata e buona parte è di proprietà dell'Eremo. Anche se nessuno ha mai vietato l'accesso alla parete è indispensabile tenere un comportamento di rispetto anche in considerazione del fatto che si è vicini ad un luogo religioso.
Non è nostra abitudine fare pubblicità ad esercizi alberghieri ma dopo l'eccellente ospitalità e disponibilità dimostrata non possiamo fare a meno di consigliarvi, qualora decidiate di fermarvi a Bismantova qualche giorno, di appoggiarvi all'Azienda Agrituristica "Campo del Pillo" di Bragazzi Fabrizio (Via Casolare n. 3 42035 Castelnovo Ne' Monti - Tel 338/1751083 - campodelpillo@libero.it).
Commenti vari

Data la bassa quota e l'esposizione è preferibile evitare di arrampicare su questa struttura nei mesi più caldi. Questa via resta comunque in ombra fino a tarda mattina.

Altre ripetizioni
Diego, Matteo e Paolo hanno ripetuto l'itinerario il 9/12/11 percorrendo la lunghezza originale del camino.
Luca e Claudia hanno ripetuto l'itinerario il 28/9/13 percorrendo la lunghezza originale del camino.
   

Ingrandisci

Ingrandisci

Bertoldo sul primo tiro

Luca in uscita dal camino per prendere la lama strapiombante

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Luca sulla lama strapiombante del "tiro della Madonna"

Bertoldo al termine del "tiro della Madonna"

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Tramonto dalla sommitÓ della Pietra

Il settore UISP con i tracciati delle vie:
Diedro UISP, Camino del Diavolo, Modenesi e Il Muro dei grilli

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Cavalli al tramonto al "Campo del Pillo"

 Il camino nella nostra stanza

   

Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.