Galleria di Morcate - Ferrata della Galleria

 
Zona montuosa Gruppo delle Grigne LocalitÓ di partenza Varenna (LC)
Quota partenza 220 Mt. circa Quota di arrivo 420 Mt. circa
Dislivello totale +200 Mt. compresi i saliscendi Data di uscita 19/05/2015 (agg. 01/11/20)
Ore di salita 5' per l'attacco
40' la ferrata
Ore di discesa 20'
Sentieri utilizzati Non numerati Giudizio sull'escursione Bella
Sass Balòss presenti Bertoldo Difficoltà EEA
Amici presenti

Francesco (papà Bertoldo).

Condizioni climatiche e dei sentieri

Giornata incerta con temperature gradevole. Il sentiero attrezzato e la ferrata sono ottimamente attrezzati e ben evidenti.

Eventuali pericoli
In ferrata è assolutamente vietato cadere... le conseguenze potrebbero essere fatali per via del fattore di caduta molto alto.
Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
Nessuno.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Caschetto, imbracatura e set da ferrata completo di dissipatore. Se si percorre la ferrata d'estate portare una buona scorta d'acqua anche se si tratta di un percorso breve.
Caratteristiche dell'escursione

Descrizione generale
Curiosa ferrata che dal livello dell'acqua del Lago di Lecco si alza sopra la galleria della vecchia strada provinciale attraverso una sequenza di scalini regalando a chi la ripete la possibilità di scattare interessanti fotografie. Dopo il primo tratto più impegnativo la parete è interrotta da una zona boscosa alla quale segue ancora un tratto attrezzato. Durante la discesa si percorre ancora un tratto attrezzato e si transita proprio sopra all'imbocco della galleria.
Attacco
Da Lecco (214 Mt.) si va per Mandello Lario, poi ad Abbadia Lariana ed infine Varenna. Dopo l'abitato proseguire sulla vecchia strada provinciale n. 72 in direzione di Colico. Identificare la galleria di Morcate non è facile perché non vi è nessun cartello indicativo per chi proviene da Varenna mentre è presente una targa per chi proviene da Colico. La galleria può essere facilmente identificata provenendo da Varenna perché ha una prima parte con finestre artificiali e una seconda con buchi scavati nella roccia; subito dopo la strada svolta a destra. Prima della galleria non ci sono molte possibilità di parcheggio (qualche macchina sulla sponda sinistra della strada) mentre subito dopo la svolta sulla destra si trova uno slargo in grado di contenere diverse automobili (parcheggio ottimale).
Descrizione della ferrata
Percorrere a ritroso la galleria sino a raggiungere la prima finestra artificiale (la quarta per chi proviene da Varenna) e, in corrispondenza di un gradino e un fittone, uscire sulla parete proprio sulla verticale del lago. Dalle altre finestre si possono vedere catene e vecchi ancoraggi: queste attrezzature non fanno parte della ferrata ma sono utilizzate dai falesisti per raggiungere impegnativi monotiri d'arrampicata. Dall'attacco traversare a sinistra e abbassarsi sfruttando i gradini. Superare un primo muretto e portarsi poi a destra per superarne uno più verticale, quasi strapiombante. Raggiunta la sommità della galleria salire in obliquo verso sinistra alternando passaggi su roccia a tratti con terra ed erba. Proseguire lungo un sentiero con cavo sino a raggiungere un muretto attrezzato con vecchi pioli arrugginiti oltre i quali si raggiunge un bivio. Sulla sinistra corre il rientro (possibile via di fuga). Prendere la destra e superare muretti verticali molti belli sino ad un traverso verso destra cui segue un'ultima paretina verticale. Da qui è possibile godere del panorama e scattare interessanti fotografie.
Discesa
Un cavo metallico conduce a un ripido sentiero di discesa; raggiunta una rete paramassi non costeggiarla ma passare sotto di essa sfruttando un buco (pioli e catene). Ora il sentiero diviene nuovamente tranquillo e continua a perdere quota sino a raggiungere il bivio incontrato durante la salita. Scendere tenendo la destra sino a delle placche inclinate che conducono proprio sopra la galleria. Qualche passaggio aiutati dalla catena e si è nuovamente sulla strada provinciale e quindi alla macchina.

Commenti vari
Via ferrata breve e semplice con brevi passaggi più impegnativi. Inoltre possibile via di fuga a metà ferrata. Ideale anche per bambini (magari assicurandoli con uno spezzone di corda per evitare che possano cadere sul loro set da ferrata e farsi male).
Altre ripetizioni
Luca e Michele con le figlie Giada e Irene, rispettivamente di 6 e 8 anni, l'1 novembre 2020.
   

Ingrandisci

Ingrandisci

L'imbocco della galleria provenendo da Colico

Primi metri di ferrata

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Paretina verticale appena sopra il lago

   

Ingrandisci

Ingrandisci

A sinistra Francesco e, a destra, Giada. Si continua con roccia ottima e passaggi esposti

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Seguono tratti più semplici

All'inizio del traverso

   
Ingrandisci Ingrandisci
Giada alla fine del traverso Ultimissimi metri della ferrata
   
Ingrandisci Ingrandisci
Il punto più alto: alle spalle Varenna Impresa terminata. Da sx Michele, Irene, Giada e Luca
   
Ingrandisci Ingrandisci
Discesa: l'ultimo tratto sopra la galleria
   

Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.