Valzurio

 
Zona montuosa Alpi Orobie Località di partenza Fraz. Nasolino - Oltresenda (BG)
Quota partenza 700 Mt. circa Quota di arrivo 1300 Mt. circa
Dislivello totale 600 Mt. circa Data di uscita 03/12/2005
Ore di salita 3 h. 30' Ore di discesa 2 h.
Sentieri utilizzati n. 320 Giudizio sull'escursione Sufficiente
Sass Balòss presenti Omar, Gölem Difficoltà E
Amici presenti
Cristian (Pedro).
Condizioni climatiche e dei sentieri
Abbondante nevicata per quasi tutta la durata della escursione. Scarsa anche la visibilità. Alla partenza c'erano pochi centimetri di neve, a quota 1300 Mt., il manto nevoso era attorno ai 40 centimetri. Molto lungo e non previsto il tratto asfaltato da Nasolino fino alla frazione Spinelli. Per il resto si cammina su una larga carrareccia.
Eventuali pericoli
Nessuno.
Presenza di acqua
Alla frazione Valzurio, da dove in teoria doveva iniziare la camminata, trovate un bar.
Punti di appoggio
Dal punto in cui siamo tornati indietro, proseguendo per circa 20-30 minuti, si arriva alla baita Bruseda (1498 Mt.), bella e comoda. Anche se privata consente l'accesso alla veranda chiusa, con tavolo, sedie, cuscini, riviste e altro ancora. Ideale in caso di freddo.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Ghette.
Caratteristiche dell'escursione

Descrizione generale
Facilissima e poco faticosa passeggiata se fatta senza neve, magari in autunno per godere dei bei colori della valle. Con la neve, ovviamente, può diventare faticosa, ma le scarse pendenze la rendono comunque praticabile con qualsiasi condizione climatica. La Valzurio è molto carina, offre ambienti semplici e rilassanti nella parte bassa, belle abetaie pianeggianti nella parte mediana e, andando oltre la baita Bruseda, un vallone con bellissimi scorci sul massiccio della Presolana e la rocciosa cresta di Bares.
Descrizione percorso
Lasciata l'auto presso uno spiazzo in corrispondenza di una stradina che riporta l'indicazione "Il Palazzo", si inizia a camminare su asfalto in salita fin dove la larghezza della strada diviene molto limitata. Qui la pendenza si riduce e a tratti camminiamo in discesa. Arrivati alla frazione di Valzurio, si supera la chiesetta del paese e poco dopo si ricomincia a salire, sempre su asfalto. In breve si raggiunge la frazione Spinelli e su strada sterrata si entra in una bella abetaia. Quando la strada diviene pianeggiante ci troviamo in uno spiazzo tra gli abeti con una comoda area attrezzata per pic-nic. Da qui si prosegue fino alle stalle di Moschel, immersi ormai nel cuore della vallata. Bellissimo il paesaggio che ci circonda. Si prosegue fino ad un evidente bivio al quale si seguono le indicazioni verso sinistra per il rifugio Olmo e la baita Bruseda. Dopo un breve tratto su bel sentiero largo, ad un successivo bivio si continua verso destra seguendo le stesse indicazioni. Qui noi ci siamo fermati causa la troppa neve e l'ora tarda.
Discesa
Effettuare a ritroso il percorso dell'andata.

Commenti vari
A causa di un insidioso strato di neve già al paesino di Nasolino, abbiamo dovuto abbandonare l'auto molto tempo prima del dovuto, sorbendoci più di un ora di asfalto, per arrivare alla località Valzurio, dove avremmo dovuto parcheggiare. Senza questa perdita di tempo saremmo, neve permettendo, arrivati al rifugio Olmo, invece ci siamo fermati ad una palina che indicava 1 h. al rifugio. Visto l'orario e i 40 centimetri di neve fresca, siamo tornati mestamente a casa. Le foto nelle quali c'è bel tempo sono state fatte la settimana successiva, quando, a ranghi ridotti, siamo tornati nella stessa valle e abbiamo proseguito fin dove la quantità di neve ci ha respinto nuovamente, ossia ad un colletto oltre la baita Bruseda, pensiamo a circa 30' dal rifugio Olmo.
Note
Questa camminata, se fatta con le condizioni ideali di neve e bel tempo, consente di godere di bellissime visuali sulla Presolana e il Monte Ferrante e risulta adatta ad una bella ciaspolata, purché protratta almeno fino alla baita Bruseda, ma l'ideale sarebbe arrivare al rifugio Rino Olmo.
   
Ingrandisci
Ingrandisci
Lungo la strada asfaltata
Cristian annega nella neve
Ingrandisci
Ingrandisci
Le baite di Moschel una settimana dopo
La baita Bruseda una settimana dopo
Ingrandisci
Ingrandisci
Cristian alla baita
Oltre la baita Bruseda
   
Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.