Alpe di Castello - Valsolda

 
Zona montuosa Alpi Retiche
LocalitÓ di partenza Dasio (CO)
Quota partenza 620 Mt. Quota di arrivo 1254 Mt.
Dislivello totale +634 Mt. Data di uscita 22/2/2004
Ore di salita 3 h. 30' Ore di discesa 1 h. 30'
Sentieri utilizzati n. 7, 18 Giudizio sull'escursione Sufficiente
Sass Balòss presenti Omar, Gölem, Bertoldo Difficoltà E
Condizioni climatiche e dei sentieri

Sentieri non battuti e completamente ricoperti di neve marcia. Visti i giorni precedenti pensavamo di dover camminare in mezzo a bufere di neve, ma fortunatamente il tempo è stato con noi clemente risparmiandoci sia acqua che neve.

Eventuali pericoli
Nessuno. Prestare la solita attenzione di quando si cammina in un sentiero innevato e non battuto.
Presenza di acqua
L'acqua è presente da dove abbiamo lasciato la macchina fino a quando abbiamo raggiunto la strada che conduce al bivio per la vetta.
Punti di appoggio
Nessuno.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Abbigliamento da neve.
Caratteristiche dell'escursione

Dall'abitato di Dasio (frazione di Valsolda) si prodegue in auto fino a poco dopo il campeggio, lungo la stradina asfaltata (possibilitÓ di parcheggio), 620 Mt.
Poi si prosegue lungo la strada transitando sotto i prati con la chiesetta di San Rocco, si passa sul fondo di una valletta (Val di Duslinn) attraversando il torrente che scende giù ripidissimo da un forra grazie ad un ponte, ignorare un sentiero che si stacca a gomito a destra, subito dopo c'è un bivio, noi imbocchiamo il largo sentiero che va a destra, e che in breve conduce a Muzzaglio (655 Mt.), gruppo di case agresti posto nei grandi prati.
Dopo Muzzaglio si continua dritti rientrando nel bosco, ci si appresta ad un altra valle (Valle dell'Orso) si attraversa il corso d'acqua e si passa sull'altro versante. Ancora lungo la strada fino a guadare un altro ruscello, poco dopo sulla destra è indicato un sentiero (n░ 18) che sale verso l'Alpe di Castello e i Denti della Vecchia.
Questo sentiero sale a zig-zag ripido nel bosco e arriva infine a scollinare su un costone da cui ci si affaccia sulla Valle Castello, in corrispondenza di una insellatura (1170 Mt.) appena accennata tra il Monte Saletta (1194 Mt.) e Crestone del Tore (1170 Mt.).
Dalla sella si prosegue verso destra, e si comincia a risalire la Valle Castello, attraverso il bosco di faggi in breve si arriva in vista del prato con al centro l'Alpe di Castello.
Attraversato il torrente si raggiunge la suddetta malga (1254 Mt.) con annessa stalla, dominata dalla mole del Sasso Grande (1500 Mt.), massima elevazione dei denti della Vecchia.

   

Clicca per ingrandire

I primi passi

Il lago di Lugano avvolto dalla nebbia

   

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

La malga Alpe di Castello

Omar, Gölem e Will nella stalla della malga

   
Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.