Torre Gandalf il Mago - Via della Sorgente Primaverile

 
Zona montuosa

Alpi Graie

LocalitÓ di partenza Loc. Forno Alpi Graie - Groscavallo (TO)
Quota partenza 1219 Mt. circa Quota di arrivo 1590 Mt. circa
Dislivello totale

+281 Mt. per l'attacco
+90 Mt. la via (125 lo sviluppo)

Sentieri utilizzati n. 308
Ore di salita

50' per l'attacco
4 h. la via

Ore di discesa 30' le doppie
30' fino al parcheggio
Esposizione

Est

Giudizio sull'ascensione Bella
Data di uscita 23/08/2014 Difficoltà VI, VI+
Sass Balòss presenti
Luca, Bertoldo.
Amici presenti

Alessandro, Paolo.

Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Giornata serena e calda. Il sentieri che si percorrono sono evidenti e ottimamente segnalati. La roccia in via è ottima.

Eventuali pericoli
Soliti da arrampicata in ambiente.
Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
L'abitato di Forno Alpi Graie.
Materiale necessario oltre al tradizionale

Solito da arrampicata. Portare dadi e friend per integrare. La via è completamente da proteggere.

Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
La Torre Gandalf il mago è un pilastro (un tempo chiamato anche Guglia Verde) situato all'inizio del pianoro di Balma Massiet. Il nome fu scelto da Gian Piero Motti che identificò nella struttura delle rocce il volto di Gandalf, il buon mago della sera nella saga del Signore degli Anelli di Tolkien.
La via Sorgente Primaverile è in assoluto la via più ripetuta di tutto il Vallone di Sea e fu salita per la prima volta da Isidoro Meneghin nel maggio del 1981. In seguito ad un incidente mortale avvenuto sulla prima lunghezza, furono posati alcuni spit di protezione ora rimossi. La via è quindi poco protetta ma ottimamente proteggibile grazie alle belle fessure che presenta.
Mentre Luca ed Alessandro salivano la via della Sorgente Primaverile, Matteo e Paolo hanno percorso alcune lunghezze della via Alchimia dei Maghi (aperta da Gian Carlo Grassi e A. Siri nel maggio del 1988) per poi raccordarsi alle lunghezze finali di Sorgente.
Attacco, descrizione della via
Percorrere la Valle Centrale di Lanzo e dopo aver superato il paese di Pessinetto seguire le indicazioni dapprima per Cantoira e in seguito per Chialamberto. Raggiunto il comune di Groscavallo continuare fino alla piccola frazione di Forno Alpi Graie. Alle spalle dell'hotel Savoia parte una stradina sterrata che, dopo aver superato un ponte, conduce all'interno del Vallone di Sea (un santuario dedicato alla Madonna di Loreto richiama spesso numerosi pellegrini).
Parcheggiare a bordo strada in corrispondenza di un bivio dove sulla destra si stacca una strada che sale all'acquedotto. Presente una palina CAI e un grosso cartello di legno con le indicazioni dei sentieri della valle.
Imboccare il sentiero n. 308 che sino all'acquedotto è strada sterrata mentre, dopo, diviene una comoda traccia. Risalire la valle stando sempre a destra del torrente sino ad incontrare una deviazione sulla destra per la Torre Gandalf (presente un cartello di legno su di un masso).
Risalire la debole traccia (qualche ometto) sino a raggiungere la base della parete. L'attacco della via Sorgente Primaverile è situato in corrispondenza di una colata nera sotto un diedro, più a destra la parete diviene strapiombante. Circa due metri a sinistra si trova l'attacco della via Alchimia dei Maghi (facilmente riconoscibile per via di 2 chiodi rossi e uno spit).

1° tiro:
salire stando appena a destra della colata nera. Dopo i primi metri spostarsi a sinistra, superare un tettino e seguire il diedro fessurato. Giunti sotto le rocce strapiombanti traversare a destra e poi alzarsi sino alla sosta (2 spit+cordone+maglia rapida).
25 Mt., V+, VI+, V+, VI, 2 chiodi, 3 friend incastrati.

2° tiro:
traversare a destra su larga cornice e poi seguire il diedro fessurato. Dopo aver superato un passo strapiombante spostarsi a destra e prendere la fessura che conduce alla sosta (3 spit+1chiodo+cordone+maglia rapida). 20 Mt., V-, IV+, VI-, 1 chiodo.

3° tiro:
superare i massi incastrati a sinistra della sosta, alzarsi nel soprastante diedro e poi prendere la fessura che sale obliqua verso sinistra. Un simpatico diedrino conduce alla sosta (2 spit+cordino+maglia rapida). 30 Mt., VI-, V, VI-, 1 chiodo.

4° tiro:
obliquare a destra e salire la fessura in dulfer. Al suo termine proseguire in verticale su grosse scaglie. Per placca appoggiata raggiungere la sosta (3 spit+cordone+maglia rapida). 25 Mt., V+, V-, 1 chiodo.

5° tiro:
per fessure e lame salire sino alla sommità della torre (2 spit+catena+moschettone di calata). 25 Mt., IV-.

VIA ALCHIMIA DEI MAGHI (possibile variate d'attacco).
1° tiro:
salire in verticale sin sotto il tetto; uscire a destra e proseguire in verticale sino alla sosta (2 spit+cordone+maglia rapida).
20 Mt., VI+, VII oppure A1, 4 spit, 2 chiodi, 1 nut incastrato.

2° tiro:
abbassarsi leggermente e traversare a sinistra (allungare bene le protezioni). Al termine del traverso salire in verticale e superare una lama. Obliquare a destra sino alla sosta posta in corrispondenza di un comodo terrazzo. Ignorarla e salire in obliquo verso destra sino a raggiungere la S2 della via Sorgente Primaverile (3 spit+1 chiodo+cordone+maglia rapida). E' possibile evitare il traverso a sinistra salendo in obliquo verso sinistra lungo la placca (VI, 1 spit). 40 Mt., V-, IV-, 2 chiodi e 1 sosta intermedia (2 spit+catena+anello).
Discesa
La discesa avviene in corda doppia lungo la via sfruttando le soste attrezzate. E' anche possibile sfruttare una linea più diretta posta a destra della via Sorgente Primaverile.
Dalla base della parete rientrare alla macchina percorrendo a ritroso i sentieri d'avvicinamento.

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Luca all'altezza del tettino sulla prima lunghezza

Ale, sempre sul primo tro, dopo aver superato il tettino

   

Ingrandisci

Ingrandisci

A sx Ale sulla cornice all'inizio del secondo tiro, a dx subito dopo il passo strapiombante

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Paolino nel diedrino che porta alla terza sosta

La fessura in Dulfer all'inizio della quarta lunghezza

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Paolino alla terza sosta

La Torre Gandalf con i tracciati delle vie:
Sorgente primaverile ed Alchimia dei maghi

   

Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.