Parete Strada Vecchia Ponale - Via Caino e Abele

 
Zona montuosa Prealpi Trentine - Val di Ledro LocalitÓ di partenza Fraz. Biacesa - Ledro (TN)
Quota partenza 380 Mt. Quota di arrivo 520 Mt. circa (termine via)
Dislivello totale -20 +30 Mt. per l'attacco
+110 Mt. la via (135 lo sviluppo +20 di roccette)
Sentieri utilizzati Non numerati
Ore di salita 15' per l'attacco
1 h. 30' la via
Ore di discesa 15' dal termine via all'attacco
15' dall'attacco al parcheggio
Esposizione Sud-ovest Giudizio sull'ascensione Bella
Data di uscita 03/11/2018 Difficoltà 6b/5c, A0
Sass Balòss presenti
Bertoldo.
Amici presenti

Alessandro.

Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Giornata coperta con temperature non troppo fredde. I sentieri sono evidenti, ben segnalati e in ottimo stato. La roccia è ottima lungo tutto il percorso.

Eventuali pericoli
Soliti da arrampicata in ambiente.
Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
Nessuno.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Normale materiale per arrampicata su roccia. La via è ben protetta ma può essere integrata a friend.
Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
Bell'itinerario aperto da Donato Falcone e Massimiliano Santi nell'autunno del 2002 che si snoda lungo la parete sud della parete che sovrasta la vecchia strada del Ponale che dal lago di Garda sale a Biacesa. Oggi la strada è chiusa al traffico e lungo di essa corre una bella pista ciclabile. Il breve accesso, le ottime protezioni presenti e la bellezza dell'arrampicata ne fanno un itinerario da consigliare. L'arrampicata è di soddisfazione e si svolge lungo diedri e placche.
Attacco, descrizione della via
Da Riva del Garda imboccare la strada che conduce nella Val di Ledro (strada statale 240). Poco prima di raggiungere Biacesa e subito dopo il termine della lunga galleria è possibile parcheggiare sulla destra a bordo strada.
Da qui riportarsi all'imbocco della galleria e imboccare sulla destra la vecchia strada statale. Oltrepassare la vecchia galleria e continuare lungo la strada asfaltata perdendo quota. Superare una sbarra e dopo circa 50 metri, in corrispondenza sulla sinistra di alcune reti paramassi schiacciate da una frana, imboccare la traccia che si addentra nel bosco e che sale in direzione dell'attacco. Ignorare il successivo bivio (la traccia di sinistra sale in direzione della via Il Sole del Sud) e continuare lungo la traccia raggiungendo in breve l'attacco della via (scritta alla base). Continuando lungo la traccia si raggiungono gli attacchi delle vie: Plaisir, Babilonia, Sol Minore, Sesto Senso, Fiori di Primavera, Messalina e Bella... e Cattiva.

1° tiro:
salire la placchetta e il successivo muretto; doppiare verso destra lo spigolino e proseguire lungo la placca per superare un secondo muretto. In verticale sino alla sosta (2 fix+catena). 30 Mt., 6b oppure 5c e A0, 5c, 10 fix, 1 spit.


2° tiro:
salire verso sinistra, superare un muretto e proseguire per facili placche fino a una parete nerastra. Traversare a sinistra e guadagnare la sosta (2 fix+catena). 35 Mt., 4c, 4 fix, 1 chiodo.

3° tiro:
salire la rampa/diedro fino quasi al suo termine. Spostarsi a destra e raggiungere la sosta (2 fix+catena). Lunghezza molto bella ed esposta. 15 Mt., 4a, 10 fix.

4° tiro:
salire per facili rocce; superare una breve placchetta verticale e spostarsi verso sinistra per salire una seconda placca che conduce a rocce più facili e alla sosta (2 fic+catena), posta su un vecchio terrazzo di osservazione. 30 Mt., 6a oppure 5c e A0, 8 fix, 1 chiodo.

5° tiro:
si sale verso sinistra fino ad una facile placca e al termine della via. Sosta da attrezzare (albero). 25 Mt., 6 fix.

Per facili rocce salire sino ad incontrare il sentiero (20 Mt. circa).
Discesa
Imboccare il sentiero che scende verso sinistra sino a raggiungere la vecchia strada del Ponale. Da qui rientrare alla macchina.

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Ale sul primo tiro L'esposta terza lunghezza
   
Ingrandisci Ingrandisci
Will impegnato su L4 Dettaglio della parete con i tracciati delle vie:
Il Sole del Sud e Caino e Abele