Malga Paludei

 
Zona montuosa Ortles/Cevedale LocalitÓ di partenza Pejo (TN)
Quota partenza 1550 Mt. circa Quota di arrivo 2106 Mt.
Dislivello totale +700 Mt. considerando i sali/scendi Data di uscita 02/02/2002
Ore di salita 3 h. Ore di discesa 2 h.
Sentieri utilizzati n. 125, 124 Giudizio sull'escursione Bella
Sass Balòss presenti Omar, Gölem Difficoltà E
Condizioni climatiche e dei sentieri

I sentieri erano spesso ricoperti da enormi colate di ghiaccio di grosso spessore dovuto al freddo intensissimo e alla presenza di molta acqua che sgorgava dal terreno. La giornata era molto fredda ma limpidissima.

Eventuali pericoli
Le numerose colate di ghiaccio rappresentavano un pericolo costante, tanto che in alcuni punti occorreva fare deviazioni anche lunghe dal tracciato originale. Indispensabili i ramponi per evitare drammatici voli nel vuoto...
Presenza di acqua
Lungo tutto il percorso vi era dell'acqua, ma il più delle volte ghiacciata.
Punti di appoggio
Nessuno fino alla Malga, anche se lungo il percorso si incontrano alcune baite.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Ramponi.
Caratteristiche dell'escursione

Descrizione Generale
Bella escursione in ambiente rilassante, con bellissimi tratti panoramici, alternati a boschi pulitissimi e luminosi. Siamo nel parco dello Stelvio per cui sono probabili anche incontri con animali tipici del luogo. Le pendenze non sono mai eccessive, e i colori dell’inizio primavera rendono il tutto da non perdere.

Descrizione Percorso
Da Pejo ci si seguono le indicazioni per il cimitero austro-ungarico nei pressi del quale si parcheggia. Il primo tratto è su asfalto, abbastanza ripido ma breve. La strada diviene poi sterrata , larga e diminuisce di pendenza. Si continua fino ad incontrare una pista da sci, la si attraversa in corrispondenza di un gruppo di casette, si entra così in un bosco. Il sentiero si stringe e prosegue in discesa fin quasi sul fondo di una valletta dove si attraversa un ponticello. Si scende ancora per poi attraversare un secondo torrentello. Si inizia nuovamente a salire abbastanza ripidamente in un bellissimo bosco d’abeti. Si continua a camminare fino ad incontrare le Cascate Cadini, qui, a seguito del ghiaccio incontrato, si abbandona il sentiero e si scende senza traccia verso la nostra sinistra in un valloncello fin quando risulta possibile attraversare il torrente delle cascate. Ci troviamo adesso in un bosco muschioso. Il sentiero diviene riposante, con continui saliscendi. Si sbuca poi in una strada sterrata, larga e comoda. La si segue in salita lungamente. Si supera un piccolo steccato che chiude la strada in prossimità di una parete rocciosa sulla destra con due piccole grotte. Attraverso vari saliscendi si giunge ad un gruppetto di case nei pressi del bivio che scende al Lago di Pian Palù. Noi continuiamo dritti e il sentiero, sempre largo, diviene un po’ ripido, per poi tornare più comodo fino alla Malga Paludei posta in un bellissimo vallone erboso.

Note

All'inizio dell'escursione si incontra un originale ed interessante cimitero austro-ungarico della prima Guerra Mondiale da visitare assolutamente.

Commenti vari
Da evitare nei periodi estivi per il probabile affollamento. Ideale sarebbe, durante la discesa, arrivare fino al Lago di Pian Palù e completare così un bellissimo anello molto ampio.
 
Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.