Val di Mello/Sperone Mark - Via Kraft (o via Cose Buone dal Mondo)

 
Zona montuosa Masino/Bregaglia/Disgrazia LocalitÓ di partenza Fraz. San Martino - Val Masino (SO)
Quota partenza 1075 Mt. Quota di arrivo 1135 Mt.
Dislivello totale +50 Mt. circa per l'attacco
+10 Mt. la via (35 lo sviluppo)
Sentieri utilizzati

n. 20

Ore di salita

15' per l'attacco
1 h. 15' la via

Ore di discesa 10'
Esposizione

Sud

Giudizio sull'ascensione Sufficiente
Data di uscita

20/09/2008

Difficoltà VI/V, A1
Sass Balòss presenti
Luca, Bertoldo.
Amici presenti
Claudia.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Il tempo durante tutta la giornata è stato splendido. Il sentiero che conduce all'attacco Ŕ piuttosto evidente. L'arrampicata avviene su ottimo granito.

Eventuali pericoli
Soliti da arrampicata.
Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
Rifugio Luna Nascente (anche stazione di Soccorso Alpino) ed altri rifugi/agriturismi della valle.
Materiale necessario oltre al tradizionale

Solito da arrampicata. A noi sono risultati fondamentali nuts e friends.

Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
Si tratta di una via dal modesto sviluppo ma dal notevole impegno che sale lungo il settore destro dello Sperone Mark. A vincere questa impegnativa fessura fu una cordata capitanata da Kraft che in valle aprì diversi itinerari. Dato il cognome dell'apritore e gli spot che la ditta Kraft faceva passare in continuazione in tv nell'agosto del 1981 gli arrampicatori della valle, non impiegarono molto ad appiccicare alla via il soprannome di "Cose buone dal mondo".
Diverse guide alpinistiche assegnano a questa salita difficoltà di VI. Nonostante la nostra incapacità arrampicatoria ci sentiamo però di segnalare che secondo noi le difficoltà sono superiori...
Attacco, descrizione della via
Raggiungere la frazione San Martino nel comune di Val Masino (SO). Superato il parcheggio all'inizio del paese (presente parchimetro per il ticket obbligatorio per posteggiare in Val di Mello) svoltare a sinistra in direzione dei bagni di Masino. Al secondo tornante proseguire verso destra (indicazioni per la Val di Mello) e percorre la stretta strada per circa 2 km sino ad un piazzale sterrato oltre il quale è impossibile proseguire in macchina (attenzione, da quando la valle è stata dichiarata riserva naturale è necessario munirsi del ticket per il posteggio € 5,00 - 80 posti auto al giorno. Dal 2014 divieto assoluto nei fine settimana, informarsi poichè queste norme sono soggette a variazioni).
Qui imboccare il sentiero che attraversa tutta la Val di Mello. Appena oltrepassata l'osteria Gatto Rosso prendere un sentierino sulla sinistra che sale in direzione dell'abitato "Cà Panscer". Attraversare il paesello e proseguire lungo una debole traccia che sale in direzione dello sperone stesso. L'attacco si trova nell'estremitÓ destra del settore, un poco a sinistra di grossi massi, alla base di una spaccatura con delle lame sporgenti. Oltre le lame Ŕ ben identificabile la fessura obliqua dove corre la via.

1° tiro:
salire le grosse lame incastrate sino ad agganciare la fessura obliqua che si snoda verso destra. La si segue sino al suo termine dove si aggancia un'altra fessura verticale che in pochi metri conduce ad una sosta attrezzata con catena.
35 Mt., VI oppure V e A1, 1 nut incastrato, 1 fix, 2 chiodi.

Discesa
Con una calata in doppia si perviene nuovamente alla base della parete e da qui ,mediante il sentiero percorso durante l'avvicinamento, si rientra al parcheggio.

Note

A sinistra della spaccatura dell'attacco sono ben visibili altri 3 fix. Di fatto di tratta di una variante che, immaginiamo, presenti difficoltà superiori.

Commenti vari

Era nostra intenzione attaccare "Il Lamone e le sue placche"... ma con la relazione in macchina... è bastato veramente poco a sbagliare attacco.

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Luca verso la fine della fessura obliqua

Claudia mentre assicura luca

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Bertoldo in due momenti della salita