Grosse Laserzwand - Via AlpenRautekamin

 
Zona montuosa Gailtaler Alpen - Dolomiti di Lienz Localit di partenza Lienz, Dolomiten Htte (Austria)
Quota partenza 1600 Mt. Quota di arrivo 2614 Mt.
Dislivello totale +600 Mt. circa per l'attacco
+70 Mt per la rampa (100 circa lo sviluppo)
+200 Mt. la via (300 lo sviluppo)
+144 Mt. la cresta (250 circa lo sviluppo)
Sentieri utilizzati n. 14 per l'avvicinamento,
n. 12 per la discesa
Ore di salita

2 h. per l'attacco
3 h. 30' la via
1 h. 15' la cresta fino in vetta

Ore di discesa 40' fino al rifugio
1 h. 10' dal rifugio al parcheggio
Esposizione

Sud

Giudizio sull'ascensione Bella
Data di uscita 11/08/2010 Difficoltà IV, IV+
Sass Balòss presenti
Luca.
Amici presenti
Claudia.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Il tempo durante tutta la giornata è stato clemente anche se molto nuvoloso; giunti in cresta per è piovuto leggermente, per fortuna per pochi minuti. Le temperature erano buone.
Il sentiero n. 14 che conduce all'attacco evidente ed in buono stato; quello di discesa, il n. 12, e una strada carrozzabile. Si possono effettuare delle scorciatoie che tagliano i numerosi tornanti, anche le scorciatoie hanno bolli rossi e bianchi e ad ogni bivio presente una palina. Si arrampica su ottimo calcare.

Eventuali pericoli
Soliti da arrampicata.
Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
Il rifugio Karlsbader Htte (2260 Mt.)
Materiale necessario oltre al tradizionale

Solito da arrampicata. Cordini necessari per le soste e per allungare le protezioni. Portare qualche friend per integrare. Se si decide di pernottare al rifugio non dimenticare la lampada frontale in quanto le camere non hanno illuminazione.

Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
AlpenRautekamin deriva dal nome del gruppo rocciatori di Lienz. È la via più classica delle pareti del Laserzwand ed è stata aperta in solitaria integrale da Rudl Eller nel 1912; oggi la si trova riattrezzata con fittoni resinati alle soste, sui tiri sono presenti pochi resinati e alcuni vecchi chiodi.
L'itinerario è molto logico, parte con un facile traverso che raggiunge i camini per i quali si prosegue fino alla forcella.
Attacco, descrizione della via
Giungendo a Lienz oltrepassare la città, svoltare a destra per Trislach. Seguire la strada principale fino a raggiungere l'indicazione stradale per Lienzer Dolomiten, a sinistra. La strada a pedaggio (7,50 euro) ma conviene pagarli, in quanto lunga e con buon dislivello; in alternativa passare prima delle ore 6. Dal parcheggio proseguire per la strada carrozzabile (sentiero n. 12) che porta al rifugio Dolomiten Htte; superare la sbarra e dopo poco prendere il sentiero n. 14 che sale a sinistra (bolli rossi e bianchi e palina indicante la malga Weißstein -dalla quale si passa- e Karlsbader Hütte). Il sentiero ben tracciato e porta fin sotto lo spigolo della parete passando dall'imponente parete nord del Laserz e da un tratto attrezzato con catene. Poco sotto lo spigolo abbandonare il sentiero che inizia a scendere salendo per tracce fino al terrazzino. Alla base dello spigolo visibili 2 fittoni (giungendo dal rifugio si evita lo zoccolo).
Qui possibile legarsi e superare lo zoccolo. Salire dritti alcuni metri, poi obliquare leggermente a destra fino a raggiungere una rampa che sale verso sinistra. Portarsi verso lo spigolo dove presente 1 sosta attrezzata. 100 Mt. 2 fittoni, max III.

1° tiro:
dallo spigolo salire per rocce articolate fino ad un evidente cengia, la si segue verso destra in leggera discesa fino ad aggirare lo spigolo dove si sosta (2 fittoni) in comune con lo Spigolo ovest. 30 Mt., III+, 2 fittoni, 1 spit, 3 chiodi.

2° tiro:
continuare ad attraversare a destra in discesa, poi risalire per alcuni metri su roccette semplici fino alla sosta (1 spit+1 fittone con anello) in comune con la via Neue Sdwand. 35 Mt., III+, 1 fittone, 1 spit, 3 chiodi.

3° tiro:
salire la rampa a destra fino alla base del camino dove si sosta (1 spit+1 fittone con anello). 20 Mt., III+.

4° tiro:
salire nel camino a destra per circa 6 Mt., poi spostarsi a sinistra, superare la placca e sostare sotto un camino (1 spit+1 fittone con anello). 25 Mt., IV+, 1 fittone, 4 chiodi.

5° tiro:
prendere la fessura a destra e salire dritti fin sotto uno strapiombino giallo dove si sosta (2 fittoni). 30 Mt., IV-, 2 fittoni, 2 chiodi.

6° tiro:
spostarsi a sinistra e superare un caminetto stretto, poi per rocce semplici fino a raggiungere la sosta successiva (1 spit+1 fittone con anello). 15 Mt., IV+.

7° tiro:
salire il diedro-fessura a destra e attrezzare una sosta (spuntoni). 35 Mt., IV+, 2 fittoni, 2 chiodi, 1 clessidra con cordino.

Da qui noi abbiamo seguito una variante, per l'originale dalla sosta su spuntoni si attraversa a sinistra fino a rientrare nel camino (sosta su 1 spit+1 fittone con anello). Poi si prosegue nel camino per altri due tiri fino ad arrivare alla forcella di uscita. Da qui parte la cresta che arriva in vetta al Laserzwand.

8° tiro:
salire il caminetto sopra la sosta per circa 6 Mt. poi obliquare a sinistra fino alla base di una fessura-diedro, dove si sosta (2 chiodi).
35 Mt., IV+, III+.

9° tiro:
salire la fessura-diedro fino a quando possibile uscire a sinistra, verso la cresta, per rocce pi semplici. Sosta da attrezzare.
30 Mt., IV+, 2 chiodi.

10° tiro:
superare una placchetta verticale poi per rocce pi semplici si prosegue lungo la cresta sino alla sosta (1 fittone). 45 Mt., IV, III.

Proseguire seguendo la cresta sino a un pianoro erboso dove inizia il sentiero di discesa indicato con bolli rossi e bianchi. Lungo la cresta si superano un paio di intagli. Se si procede assicurati sono presenti alcuni fittoni. Circa 250 Mt., II, III.
Discesa
Seguire il sentiero che scende verso il rifugio Karlsbader Htte fino a raggiungere la strada carrozzabile. Proseguire su quest'ultima fino al parcheggio. E' possibile "tagliare" molti tornanti seguendo dei sentierini (anch'essi ottimamente segnalati).

Note

La via corre sul pilastro che si chiama Kanten Kpfl. Poi, proseguendo per la cresta, si arriva in vetta al Grosse Laserzwand.

Pubblicazioni

Questa relazione è stata inserita nella guida ARRAMPICARE Dolomiti nord-orientali vol.1 edita da ViviDolomiti.
Clicca sull'immagine qui sotto per accedere alla pagina web ViviDolomiti edizioni - libri di montagna e acquistarne direttamente una copia.

   

Ingrandisci

Ingrandisci

 La malga Weißstein durante l'avvicinamento

Claudia sul traverso della seconda lunghezza

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Luca nel camino del quarto tiro

Sull'ottava lunghezza

   

Ingrandisci

Ingrandisci

 Decima lunghezza

Claudia sul pianoro dove inizia il sentiero di discesa

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Il lago Laserz ed il Karlsbader Hütte

Il Grosse Laserzwand con i tracciati delle vie:
Spigolo ovest e AlpenRautekamin

 

Ingrandisci

Ingrandisci

Un ricovero sulla strada carrozzabile in discesa

Dolomiten Hütte

   

Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.