Due Laghi - Lo Spigolo Nascosto

 
Zona montuosa Prealpi trentine - Valle del Sarca LocalitÓ di partenza Fraz. S. Massenza - Vezzano (TN)
Quota partenza 255 Mt. circa Quota di arrivo 515 Mt. circa
Dislivello totale +65 Mt. per l'attacco
+195 Mt. la via (220 lo sviluppo +80 spostamento)
Sentieri utilizzati Non numerati
Ore di salita 15' per l'attacco
2 h. 30' la via
Ore di discesa 45' fino al parcheggio
Esposizione Est Giudizio sull'ascensione Bella
Data di uscita 08/04/2018 Difficoltà IV, IV+
Sass Balòss presenti
Bertoldo.
Amici presenti
Andrea, Samuele.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Giornata soleggiata con temperature calde. I sentieri di avvicinamento e discesa sono in ottimo stato e ben evidenti. La roccia è varia: da buona a ottima.

Eventuali pericoli
Soliti d'arrampicata in ambiente. Attenzione a non far cadere sassi lungo i tratti più semplici.
Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
Nessuno.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Normale materiale per arrampicata su roccia. Inutili dadi e friend.
Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
Itinerario aperto da Florian Kluckner e Heinz Grill il 5 maggio del 2015 che si sviluppa lungo uno spigolo che è stato portato alla luce grazie ad un grande lavoro di pulizia. La via è facile ma divertente e bella. Si corre lungo uno spigolo sfruttando le placche alla sua destra o sinistra.
Dopo la prima lunghezza è necessario fare uno spostamento a piedi di 80 Mt.; nonostante questa lunghezza sia evitabile vale la pena di percorrerla. In via sono presenti diversi fix e numerose clessidre con cordone.
Attacco, descrizione della via
Da Arco di Trento risalire tutta la Valle del Sarca fino alla frazione di Santa Massenza. Lasciare la macchina nell'ampio parcheggio della centrale dell'Enel prima dell'abitato. Incamminarsi verso il paese e, dopo aver passato la prima casa, prendere il sentiero a sinistra con indicazione per Ranzo. Si ignora il primo bivio verso destra per imboccare il secondo, sempre verso destra. Si transita sotto una falesia oltre la quale si nota una traccia che sale verso sinistra agli attacchi delle vie Due spigoli e Il gran diedro. Continuare sul sentiero principale che conduce esattamente all'attacco, posto alla base di un pilastro (scritta "Lo Spigolo" alla base). Continuando si raggiunge l'attacco della via Giubileo.

1° tiro:
salire lungo il pilastro e raggiunto il secondo fix doppiare lo spigolo verso sinistra. Terreno più semplice conduce alla sosta (pianta da attrezzare). 30 Mt., IV, III, II, 2 fix, 2 clessidre con cordone.

Seguire la traccia che sale per circa 80 Mt. nel bosco fino alla base delle rocce. La via continua lungo l'evidente spigolo. Scritta blu "Lo Spigolo" alla base.

2° tiro:
salire lungo la placca a sinistra dello spigolo per poi doppiarlo verso destra e proseguire in verticale sino alla sosta (fix con anello+clessidra con cordone). 40 Mt., III, passi di IV, 2 fix, 7 clessidre con cordone.

3° tiro:
proseguire in verticale lungo la placca appoggiata. Traversare a sinistra e dopo aver doppiato lo spigolo proseguire per rocce più semplici sino alla sosta (fix con anello). 40 Mt., III, 2 fix, 5 clessidre con cordone.

4° tiro:
proseguire lungo facili rocce stando a sinistra dello spigolo sino alla sosta (fix con anello+pianta).40 Mt., III, 2 fix, 7 clessidre con cordone.

5° tiro:
sempre in verticale tendendo leggermente verso destra sino a guadagnare la sosta (fix con anello+clessidra con cordone).
40 Mt., III, 4 clessidre con cordone, 3 piante con cordone.

6° tiro:
alzarsi leggermente sopra la sosta e traversare a destra. Superare la placchetta e sostare (pianta con cordone).
30 Mt., III, IV+, III, 1 fix, 3 clessidre con cordone.
Discesa
Dal termine della via alzarsi lungo la ripida traccia e mediante questa spostarsi verso sinistra. Raggiunta la traccia che proviene delle vie Due spigoli e Il gran diedro continuare a salire nel bosco verso destra. Dopo un passaggio in un breve tunnel naturale iniziare a scendere fino ad un tratto con cavo metallico e scaletta. Oltre ci si congiunge al sentiero Scal più grande e ben segnalato. Attenzione ad un ometto dal quale si piega a destra per tornare in direzione del paese e, poco dopo, ad un secondo bivio con ometto si tiene invece la sinistra. Infine si attraversa un terreno privato giungendo alle case di Santa Massenza e da qui si torna al parcheggio.

Note
L'esposizione e l'altitudine consentono di arrampicare su questa parete per quasi tutto l'anno, ma nel periodo estivo pu˛ fare veramente caldo.
   

Ingrandisci

Ingrandisci

Samuele e Andrea a pochi metri dalla S2 La quarta lunghezza
   

Ingrandisci

Ingrandisci

Poco prima di raggiungere la quinta sosta Andrea
   
Ingrandisci
La parete dei Due Laghi con i tracciati delle vie: Il gran diedro, Due spigoli, Rampa centrale, Lo Spigolo Nascosto e Giubileo