Corna Camoscera (Còren de Brembilla) - Via ferrata Madonnina del Còren

Zona montuosa Alpi Orobie - Gruppo Corna Camoscera Località di partenza Frazione Cavaglia - Brembilla (BG)
Quota partenza 835 Mt. Quota di arrivo 1343 Mt.
Dislivello totale +270 Mt. per l'attacco
+240 Mt. la ferrata
Data di uscita Maggio 2001
Ore di salita 40' per l'attacco
1 h. 15' la ferrata
Ore di discesa 1 h.
Sentieri utilizzati n. 596 Giudizio sull'escursione Discreta
Sass Balòss presenti Omar, Luca Difficoltà EEA
Condizioni climatiche e dei sentieri
Sentieri a tratti poco segnalati. Condizioni della ferrata buone.
Eventuali pericoli

Possibile caduta pietrisco nel tratto in grotta.

Presenza di acqua
Fontana nel centro dell'abitato subito dopo il parcheggio ed una sorgente durante la discesa.
Punti di appoggio
Nessuno.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Set da ferrata e caschetto.
Caratteristiche dell'escursione
Descrizione generale
F
acile ferrata adatta per le prime uscite di questo tipo in un ambiente non particolarmente bello, ma che può riservare insospettabili sorprese, come l’inconsueto tratto d’arrampicata in grotta. L’itinerario non è mai esposto, né pericoloso oltre misura.
Descrizione percorso
Lasciata l’auto all’inizio del paesello di Cavaglia (BG, Val Brembilla), ci si incammina lungo la scaletta che porta ad una piazza con fontana. Si scende nel bosco su comodo sentiero n. 596, si attraversa una valletta e si comincia a salire seguendo un sentierino a sinistra. Oltrepassata una cascina che rimane bassa sulla sinistra, si sbuca su terreno aperto tra prati e rare piante. Da qui esiste solo un sentiero che si segue fedelmente fino a che si rientra nel bosco. Con alcuni saliscendi si prosegue fino ad incontrare un piccolo cartello che indica di girare a sinistra. La salita si fa molto ripida tra le piante. Arrivati sotto una parete rocciosa, troviamo l’attacco. Da qui ci si muove su bella roccia calcarea, a tratti liscia per i vari passaggi spostandosi verso destra. Si salgono un paio di gradoni rocciosi, alternando tratti ripidi a tratti in cui si cammina. Dopo circa 30', all’uscita da un punto umido e abbastanza ripido si sbuca su un prato che si rimonta fino ad incontrare una grotta nella quale si entra e si sale lungo uno stretto camino spesso umido. Usciti dal camino si sale ancora in una grossa spaccatura, facendo attenzione a non smuovere sassi. Al termine della spaccatura si affronta l’ultima paretina molto bella e si sbuca sotto la croce.
Discesa
Dalla vetta proseguire in direzione opposta rispetto a dove si è arrivati.
All'inizio il sentiero perde quota abbastanza rapidamente e si trovano dei tratti attrezzati con catene e scalette. Poi giù senza mai abbandonare la traccia fino al bivio (con cartello) vicino all'attacco. Da qui al parcheggio mediante il sentiero già percorso in salita.
Note
Da evitare nei periodi molto caldi e dopo lunghe giornate di pioggia perché la ferrata resta umida in più punti.
Altre ripetizioni
La ferrata è stata ripetuta da Matteo e Luca con Samuele ed Emy l'8 giugno 2003. Poi da Omar il 16 agosto 2014.
 
Ingrandisci

Monte Còren

 

Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.