Cerro Rosado y Salto del Chorrillo

Zona montuosa Cordillera de los Andes, ande patagoniche australi LocalitÓ di partenza El ChaltÚn (Argentina)
Quota partenza/arrivo 407 Mt. Quota max raggiunta 820 Mt. circa
Dislivello totale +400 Mt. Data di uscita 10/02/2005
Ore necessarie 1 h. per salire al Cerro Rosado, 4 h. 30' per completare il giro
Sentieri utilizzati Non numerati Giudizio sull'escursione Discreto
Sass Balòss presenti Luca, Bertoldo Difficoltà EE
Amici presenti
Rafael.
Condizioni climatiche e dei sentieri
Giornata discretamente bella con alcune nuvole, ma che danno un tocco d'arte al cielo patagonico. Sentieri praticamente inesistenti, si va a intuito cercando di orientarsi.
Eventuali pericoli
Nessuno. Prestare attenzione quando si salgono le rocce per la vetta al Cerro Rosado. Si possono facilmente evitare i passaggi difficili, ma se non si ha un po' di occhio ci si potrebbe anche ritrovare in situazioni spiacevoli.
Presenza di acqua
No. Si trova acqua solo quando si arriva al rio Chorrillo, dove c'Ŕ la cascata.
Punti di appoggio
Nessuno, si va e si torna in poche ore da El ChaltÚn.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Normale vestiario per una facile camminata. Utili eventualmente dei pantaloni lunghi per evitare le fastidiose spine nel bosco.
Caratteristiche dell'escursione
Descrizione generale
Tranquilla escursione di 4-5 ore per impegnare una giornata in teoria dedicata al riposo a metÓ del trekking in Patagonia. Se si decide di andare a vedere solo la cascata il tragitto si svolge su strada carrozzabile sterrata per 5 Km.
Descrizione percorso

Il Cerro Rosado Ŕ una montagna che sovrasta El ChaltÚn. Non c'Ŕ un sentiero per salirla, bisogna puntare alla vetta facendosi strada dapprima tra il bosco, per poi cercare i passaggi pi¨ semplici sulle rocce verso la cima. Si resta sul costone sinistro della montagna fino a quando terminano le rocce e si torna a camminare nel bosco. Seguire una specie di cresta che porta ad un pianoro. A destra c'Ŕ la vetta principale, a sinistra una specie di antecima.
Siamo saliti su entrambe e si ha una bella vista del Fitz Roy (3405 Mt.) e del Cerro Solo (2121 Mt.). Dalla vetta principale abbiamo cercato di individuare la zona della cascata. Siamo scesi dal monte attraverso i prati pi¨ semplici sul versante opposto rispetto a quello di salita. Abbiamo attraversato il bosco di Lenga e ˝ire (piante locali) in mezza costa fino a giungere al rio Chorrillo a monte della cascata. Siamo scesi per tracce di sentiero fino alla pozza sotto il "Salto del Chorrillo" dove Rafael ha fatto un rapidissimo bagno (causa la temperatura fredda dell'acqua!).
Il ritorno Ŕ stato effettuato lungo la Ruta Provincial N░23 che in 5 Km. riporta a El ChaltÚn.
In totale abbiamo percorso 12 Km.
Note
Lungo la traversata nel bosco esistono dei fastidiosissimi arbusti che quando vengono sfiorati sganciano delle micidiali spine che si attaccano ai peli delle gambe, ai calzini e si infilano ovunque...
Commenti vari
La meta della giornata doveva essere un'altra. La sera precedente per˛ abbiamo fatto un po' la notte brava andando a dormire alle 2 passate. Cosý la mattina non ci siamo pi¨ svegliati in tempo per la meta pi¨ lunga e abbiamo ripiegato su questa.
Come si dice: "Alla sera leoni, al mattino c...!".
   
Luca e Matteo in cima al Cerro Rosado
Il villaggio di El ChaltÚn
   
Due immagini del Fitz Roy con le piante inclinate dal vento. Nella prima Matteo con Rafael
   
Il Cerro Solo 2121 Mt.
Rafael ai piedi del Salto del Chorrillo alto 15 Mt.
   
Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.