Paroi du Ponteil - Via Les Diables

Zona montuosa Alpi Cozie - Massif des Ecrins LocalitÓ di partenza Le Ponteil (Francia)
Quota partenza 1200 Mt. circa Quota di arrivo

1400 Mt. circa

Dislivello totale +50 Mt. circa per l'attacco
+150 Mt. la via (180 lo sviluppo)
Sentieri utilizzati Non numerati
Ore di salita 15' per l'attacco
2 h' 30' la via
Ore di discesa 30' le doppie
10' il sentiero fino al parcheggio
Esposizione Sud Giudizio sull'ascensione Molto bella
Data di uscita 11/06/2009 Difficoltà 6a/V+, A0
Sass Balòss presenti
Luca, Bertoldo.
Amici presenti
Claudia, Luigi.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia
Il meteo nella valle non Ŕ stato bello, per questo abbiamo scelto di arrampicare in questa falesia a pi¨ tiri. Il sentiero che si percorre durante l'avvicinamento Ŕ molto evidente e la roccia in via Ŕ ottima.
Eventuali pericoli

Soliti da arrampicata in ambiente.

Presenza di acqua
E' possibile trovare acqua a Le Ponteil e nelle frazioni vicine.
Punti di appoggio
Nessuno.
Materiale necessario oltre al tradizionale

Normale materiale per arrampicata su roccia. Utile qualche friend medio/piccolo per integrare ulteriormente.

Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione Generale
Le Ponteil Ŕ una parete di facile accesso attrezzata a falesia. Per questo motivo le sue vie si prestano ad arrampicate 'veloci' dovute ad un tempo incerto. Le vie sono tutte ben protette a spit e la discesa, anch'essa veloce, avviene in corda doppia.
Via aperta da F, Cheruy e J.J. Rolland nel 1978.
Attacco, Descrizione della via

Da Brianšon prendere la strada che scende verso Gap. Raggiunta l'ArgentiŔre seguire le indicazioni per Ponteil.
Superata la piccola frazione, in corrispondenza del primo tornante, parte il sentiero che in breve conduce alla parete (parcheggiare poco prima del torrente). Per raggiungere l'attacco di questa via prendere come riferimento il "Grande Diedro" posto sull'estremitÓ sinistra della parete, dal quale ci si sposta per 3 vie sulla destra (La Pluie, Magic Line, Role en Dalkle, circa 10 Mt.). La quarta linea di spit è "Les Diables". Alla base della parete c'è una scritta... ma al nostro passaggio era abbastanza sbiadita.

1° tiro:
salire verticalmente per circa una decina di metri indi, raggiunto un piccolo spiazzo, spostarsi sulla destra. Seguire il diedro sin sotto il tetto poi traversare a destra. 40 Mt., V, VI oppure V+ e A0, V+.

2° tiro:
salire per circa tre metri e traversare a destra. Continuare poi in verticale sino ad arrivare alla sosta (cordone su pianta). 30 Mt., V, V+.

3° tiro:
ancora verticalmente sin sotto al tetto che si evita sulla sinistra. Rientrare poi leggermente a destra sino alla sosta.
30 Mt., IV, IV+, 6a oppure V+ e A0.

4° tiro:
salire in verticale sino a uscire sulla prima grande cengia dove si sosta. 30 Mt., V.

5° tiro:
salire in obliquo verso sinistra sino a una spaccatura. Dopo averla superata zigzagando spostarsi verso destra sino alla sosta.
31 Agosto 2019: Daniele Bartesaghi ci segnala che in corrispondenza della spaccatura sono stati posizionati due fix che consentono di superarla, con grado più difficile, anche sulla destra.
20 Mt., III, IV, V.

6° tiro:
spostarsi leggermente a sinistra e proseguire in verticale sino ad uscire sulla terrazza sommitale dove si sosta (presente una sosta intermedia su fix).
30 Mt., 6a oppure V+ e A0, V, IV.
Discesa
Dalla fine dell'itinerario salire per tracce verso sinistra sin quando si trova un buono spiazzo pianeggiante che si protende verso sinistra.
Da qui bisogna cercare la prima calata situata appena sotto il bordo della terrazza (presente uno spit ad alcuni metri di distanza per assicurarsi).
1a. calata: 50 Mt. nel vuoto fino alla cengia sottostante. Da qui abbassarsi un poco sulla verticale della sosta per individuare, dietro ad un masso, la sosta per la calata successiva.
2a. calata: 45 Mt. tendendo leggermente a sinistra fino ad una sosta nel "Grande Diedro". Buona parte della calata nel vuoto.
3a. calata: 55 Mt. arrivando alla base del diedro (possibile sosta intermedia).

   
Arcobaleno sulla vallata
Luigi a fine via
   
Paroi du Ponteil con i tracciati delle vie salite:
in giallo Les diables, in rosso La bulle, in verde Le nid d'aigle, in viola Le grand diedre