Paroi de Palavar - Via Palavar les Flots

Zona montuosa Alpi Cozie - Massif des Ecrins LocalitÓ di partenza Ailefroide (Francia)
Quota partenza 1506 Mt. Quota di arrivo

1956 Mt. circa fine via

Dislivello totale +100Mt. circa per l'attacco
+350 Mt. circa la via (405 lo sviluppo)
Sentieri utilizzati Non numerati
Ore di salita 25' per l'attacco
3 h. 30' la via
Ore di discesa 1 h. le doppie
20' il sentiero fino alla macchina
Esposizione Sud Giudizio sull'ascensione Bella
Data di uscita 19/09/2010 Difficoltà 5a, 5b
Sass Balòss presenti
Bertoldo.
Amici presenti
Andrea, Ivan, Vince.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Giornata inizialmente incerta con nuvole basse ma verso metà mattina il tempo è migliorato notevolmente regalandoci un panorama mozzafiato sull'intero massiccio. Il sentiero che sale verso l'attacco è abbastanza evidente. La roccia in via è ottima.

Eventuali pericoli

Soliti da arrampicata in ambiente, comunque la via è attrezzata molto bene.

Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
Nessuno.
Materiale necessario oltre al tradizionale

Normale materiale per arrampicata su roccia. Inutili friend e dadi.

Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione Generale
Via aperta nel 1990 da Sylvain, Catherine e Jean-Michel Cambon che sale l'evidentissimo spigolo sud/est della parete del Palavar (parete che domina la distesa erbosa del camping di Ailefroide). La discesa si svolge in corda doppia e per rientrare all'attacco occorre percorrere un canalino attrezzato con corde fisse.
La via è una delle più ripetute del gruppo dell'Ailefroiede... pertanto è consigliabile attaccare abbastanza presto.
Tutte le soste sono attrezzate con 2 spit (tranne una che è su albero). Nella parte bassa gli spit delle soste sono collegati con dei cordini e maglie rapide per un'eventuale ritirata.
Attacco, Descrizione della via

Da Briançon imboccare la strada che scende verso Gap e seguire le indicazioni per Ailefroide. Parcheggiare lungo la strada che s'appresta ad entrare nel vallone di Sélé da dove parte il sentiero del Sélé. Dopo circa 150 Mt. s'incontra un enorme masso da dove, sulla destra, si stacca un'esile traccia che sale in direzione della parete. Il sentiero conduce in prossimità dell'evidentissimo spigolo alla base del quale si trova uno spiazzo.

1 ° tiro:
salire lungo la paretina articolata dapprima in verticale e poi piegando a sinistra sino a raggiungere la sosta. 45 Mt., 5a.

2° tiro:
continuare in verticale lungo placche lavorate stando in prossimità dello spigolo sino a raggiungere la sosta. Ignorare la sosta intermedia. 60 Mt., 4b.

3° tiro:
dalla sosta alzarsi leggermente e abbassarsi
; traversare sino alla paretina successiva e proseguire in verticale lungo una bellissima placca sino alla sosta. 30 Mt. 5b.

4° tiro:
salire la placca lavorata. 35 Mt., 4b.

5° tiro:
ancora per placca stando in prossimità del filo dello spigolo. 35 Mt., 4b.

6° tiro:
salire lungo la placca e poi piegare a destra. Continuare in verticale sino al grande albero. Sosta da attrezzare. 30 Mt., 5b.

7° tiro:
da questo punto la via diviene leggermente più discontinua. Salire lungo il filo dello spigolo piegando poi leggermente a destra in corrispondenza di una placca; sostare poco oltre. 35 Mt. 5b.

8° tiro:
superare inizialmente un muretto e continuare lungo i vari risalti sino alla sosta successiva. 35 Mt., 4c.

9° tiro:
stare a destra della sosta e salire sfruttando un vago diedrino. 40 Mt., 4a.

10° tiro:
salire in verticale sino a raggiungere la sosta. 35 Mt., 4a.

11° tiro:
continuare lungo il filo dello spigolo sino a raggiungere il termine della via (presenti due soste attrezzate per la calata in doppia).
25 Mt., 4a.
Discesa
Dal termine della via effettuare le seguenti calate in corda doppia:
1a.: 50 Mt., scendere obliquando a sinistra - sosta scomoda.
2a.: 50 Mt., inizialmente scendere in verticale poi spostarsi a sinistra in direzione di un grosso albero - sosta scomoda.
3a.: 40 Mt., scendere verticalmente sino ad una grossa pianta.
4a.: 55 Mt., scendere verticalmente lungo la placca.
5a.: 30 Mt., scendere sino al terrazzo.
6a.: 55 Mt., scendere sino ad una terrazza erbosa.
Seguire il
sentierino che scende ripido sino a delle corde fisse. Percorrere questi ultimi metri arrivando nei pressi dell'attacco. Da qui percorrere a ritroso il sentiero dell'avvicinamento.

Note
La salita fa parte del Corso Roccia 2010 della Scuola Valle Seriana.
   
Vince ed Andrea
Andrea su di un passaggio al termine del terzo tiro...
   
...che supera anche Vince
Quasi al termine della via
   

Ingrandisci

Vincenzo, Andrea e Ivan

La parete del Paroi de Palavar con i tracciati delle vie:
in rosso "La vie Devant Soi", in arancio "Palavar les Flots"

   

Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.