Lago di Braies

 
Zona montuosa Dolomiti di Sesto LocalitÓ di partenza San Vito (BZ)
Quota partenza 1494 Mt. Quota di arrivo 1590 Mt.
Dislivello totale 200 Mt. con i saliscendi Data di uscita 16/08/2015
Ore di salita 1 h. 15' Ore di discesa 45'
Sentieri utilizzati n. 1, 19 Giudizio sull'escursione Bella
Sass Balòss presenti Omar Difficoltà T
Condizioni climatiche e dei sentieri

Tempo uggioso e cielo grigio hanno rovinato un poco la bella e facile passeggiata. I colori spenti non hanno reso giustizia a questi luoghi magnifici, ma vista la pioggia caduta fino a poche ore prima possiamo essere contenti delle condizioni incontrate. Sentieri semplici, evidenti e perfettamente segnalati, così come le indicazioni e le spiegazioni riportate su bacheche e tabelloni.

Eventuali pericoli
Nessuno
Presenza di acqua
Acqua al ristorante nei pressi del parcheggio ed alla malga Grünwald.
Punti di appoggio
I medesimi dove potete trovare acqua.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Nulla.
Caratteristiche dell'escursione

Descrizione generale
Facile passeggiata ad anello lungo le rive di uno dei più famosi (e purtroppo frequentati) laghi delle dolomiti. Il posto è incantevole, i panorami a tratti splendidi, le acqua del lago sono di un affascinante color verde e le cime circostanti (spettacolare è la croda del Becco) rendono il tutto un paesaggio da favola. Qui si trova lo stereotipo del lago alpino e, più in particolare, dolomitico. Lo scarso impegno richiesto, la sua brevità e la presenza di malghe presso cui pranzare, rendono questa passeggiata adatta anche a famiglie con bambini piccoli.
Descrizione percorso
Lungo la strada di fondovalle della Val Pusteria, venendo da Brunico, poco dopo Monguelfo, si devia a destra lungo la bella e comoda strada della Valle di Braies che sale a San Vito e prosegue poi fino al termine dell'asfalto dove si trova il bellissimo Lago di Braies. Qui una ampia zona di costosi parcheggi, ci consente di lasciare l'auto. Da qui, in poche decine di metri, si arriva alle rive del lago. Un grande albergo fa brutta mostra di sé. Lungo tutto il lago si sviluppa un bel percorso con numerosi saliscendi, mai faticoso e con bellissimi scorci e panorami sulle sue colorate acque. Noi andiamo a sinistra, percorrendo l'anello in senso orario (sentiero n.1). Subito superiamo una palizzata di legno su cui si trova una costruzione ed poco oltre una bellissima chiesetta in legno dedicata alla Madonna. Il percorso è agevole, tra bosco e radure. Dopo il primo tratto boscoso, si sale, camminando sotto ad una alta parete rocciosa lungo un sentiero quasi scavato nella roccia. Qui il sentiero è a strapiombo sul lago ed è protetto da una serie di palizzate in legno. Al termine della salita, si scende ripidamente verso il lago lungo una scivolosa ed erta scalinata. Al termine della discesa si prosegue l'anello a ridosso dell'acqua. Si passano alcune belle vallette detritiche fino ad arrivare al punto più lontano dall'albergo dove si trova un'ampia spiaggia sassosa. Ora il sentiero si dirige per un breve tratto verso monte. Poco prima di un ponticello in legno, è possibile deviare dall'anello per dirigersi verso la malga Grünwald (sentiero n. 19), distante circa 25' di cammino in costante salita tra bosco e prati. Alla malga è possibile pranzare, per poi inoltrarsi sempre più nella valle lungo il sentiero n. 19 oppure n. 23.
Discesa
Dalla malga, si torna sui propri passi fino ad incrociare nuovamente l'anello e seguirlo verso sinistra. Superata la zona della spiaggia, si torna a salire leggermente nel bosco lungo una comoda ed ampia sterrata. Il lago è costantemente alla nostra destra in basso. Con percorso sinuoso in continui saliscendi molto tranquilli si torna alla caotica zona dell'albergo e da qui all'auto.

Note
Il lago di Braies si trova all'interno del parco naturale delle dolomiti di Fanes-Sennes-Braies e si è originato da una frana caduta dal Sasso del Signore che ha sbarrato il torrente Rio Braies e formato così il bacino idrico di circa 31 ettari. Come già accennato, è possibile prolungare di molto la camminata, seguendo uno dei tanti sentieri che partono dal lago per inoltrarsi nelle valli e sulle cime circostanti. In queste zone è ambientato lo sceneggiato televisivo "Ad un passo dal cielo" che ha contribuito non poco alla sua conoscenza al grande pubblico, con conseguente aumento di turismo.
Commenti vari
Il principale suggerimento che posso dare per chi volesse visitare questo luogo è quello di presentarsi alla partenza molto presto, per evitare le orde barbariche dei turisti che inevitabilmente si abbatte qui dalla metà mattina in poi. Altro consiglio è quello di prendersela comoda e, se siete in compagnia dalla famiglia, di godervi un pranzo alla Malga Grünwald, arrivandovi però piuttosto presto per il suddetto problema della grande affluenza di gente.
   

Ingrandisci

Ingrandisci

Il Lago di Braies

Roberta, Tommaso e "Bear" alla partenza

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Tommaso e Roberta alla spiaggia di metà percorso

Omar e Tommaso ad un punto panoramico lungo l'anello

   

Ingrandisci

Ingrandisci

La Malga Grünwald

Il meritato riposo del piccolo guerriero

 

Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.