Rifugio Bozzi

Zona montuosa Ortles/Cevedale, sottogruppo Corno dei Tre Signori LocalitÓ di partenza Ponte di Legno (BS)
Quota partenza 1459 Mt. Quota di arrivo 2478 Mt.
Dislivello totale +1019 Mt. Data di uscita 05/01/02
Ore di salita 3 h. 30' Ore di discesa 2 h. 30'
Sentieri utilizzati n. 2, 52 Giudizio sull'escursione Bella
Sass Balòss presenti Omar, Gölem Difficoltà E
Condizioni climatiche e dei sentieri
Giornata soleggiata; neve in grande quantità e non battuta nell’ultimo tratto nei pressi del rifugio; nella parte bassa, neve a chiazze. Sentieri sicuri e ben segnalati.
Eventuali pericoli
Nessuno.
Presenza di acqua
Al rifugio e a Case di Viso.
Punti di appoggio
Il rifugio è chiuso in inverno, ma ha una veranda che ripara dal freddo. In discesa si passa dalla bellissima e caratteristica località Case di Viso dove si può trovare riparo.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Quello per escursioni invernali.
Caratteristiche dell'escursione

Bella uscita in una valle luminosa e aperta. Camminata mai in forte pendenza. Bella anche la conca dove sorge il rifugio e il lago nelle vicinanze (coperto di neve).
Descrizione percorso
Dal secondo tornate (curva a gomito verso destra salendo) lungo la strada che da Ponte di Legno porta al passo del Tonale, si imbocca una bella sterrata pianeggiante. Si supera un primo gruppo di baite e poi un secondo. Qui si trovano delle indicazioni per il rif. Bozzi verso destra. Si sale a destra abbandonando la strada, si entra in un bellissimo bosco di conifere camminando su un sentiero largo e comodo che, con alcuni tornati, fa rapidamente guadagnare quota. Usciti dall’abetaia si continua a salire per prati su sentiero più stretto ma non ripido. In prossimità di una palina con indicazioni per il rif. il sentiero si stringe ulteriormente e perde leggermente quota rimanendo a mezza costa per un lungo tratto, addentrandosi così nella vallata di Viso. Da qui si vede il rifugio in lontananza, ma la strada da fare è ancora lunga. Il sentierino è spesso intralciato da cespugli, ma mai noioso. Si arriva in seguito alla conca dove sorge il rifugio e si ricomincia a salire su sentiero largo che con un lungo giro verso destra porta alla nostra meta. La discesa si compie attraverso la strada sterrata, ricca di tornanti su fondo sconnesso, che porta alle sottostanti Case di Viso e poi, rimanendo sul lato sinistro della valle in falso piano, si ritorna a percorrere la strada sterrata che si era abbandonata salendo, ritornando in breve all’auto posta al tornante.

Note
In questa valle sono presenti cervi e camosci, anche se in inverno difficilmente si possono vedere cervi...
Commenti vari
Da evitare in estate per l'affollamento; dovrebbe essere molto bella anche in autunno visti i colori contrastanti. Da non perdere l'abitato di Case di Viso.
 
Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.