Pietra di Bismantova/Spigolo Dei Nasi - Via Maria

Zona montuosa Appennino Tosco-Emiliano - Gruppo Alpe di Succiso LocalitÓ di partenza Castelnovo Ne' Monti (RE)
Quota partenza 881 Mt. Quota di arrivo 1047 Mt.
Dislivello totale +56 Mt. circa per l'attacco
+110 Mt. la via (120 lo sviluppo)
Sentieri utilizzati n. 697, 697bis, 699
Ore di salita 15' per l'attacco
3 h. la via
Ore di discesa 30'
Esposizione Est Giudizio sull'ascensione Bella
Data di uscita 22/08/2015 Difficoltà V+, VI+
Sass Balòss presenti
Luca.
Amici presenti
Luigi B.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Giornata serena e calda. Il sentiero che conduce all'attacco è evidente, in ottimo stato e segnalato. La roccia in via è un po' polverosa fino a metà del secondo tiro dove diventa decisamente più pulita solida.

Eventuali pericoli
Soliti d'arrampicata in ambiente. Verso metà del secondo tiro c'è una zona con grossi blocchi gialli di dubbia tenuta.
Presenza di acqua
Sul lato sinistro dell'Eremo c'è un rubinetto e poche decine di metri più a sinistra, all'inizio del sentiero n. 697, c'è una fontanella (al nostro passaggio però quasi senza acqua).
Punti di appoggio
Foresteria San Benedetto (poco prima di giungere al Piazzale Dante), rifugio Della Pietra (lungo la strada che sale all'Eremo).
Materiale necessario oltre al tradizionale
Normale dotazione alpinistica. Utili ma non indispensabili un paio di friend medi (n. 1 e 2 Camalot).
Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
Questo itinerario fu salito il primo maggio 1972 da Giancarlo Zuffa e Nando Stagni seguendo una linea molto logica e di facile intuizione.
Arrampicata varia prevalentemente in diedro e camino anche se non mancano passaggi in placca, fessura e piccoli strapiombi.
Itinerario riattrezzato con fittoni resinati sulla prima e terza lunghezza; la seconda è rimasta con i vecchi chiodi a pressione, alcuni spit e qualche fix. Peccato per la qualità della roccia che fino a metà via risulta polverosa ed un po' scadente mentre migliora decisamente nella seconda parte.
Attacco, descrizione della via
Da Castelnovo Ne' Monti seguire le indicazioni per la Pietra di Bismantova e parcheggiare nel piazzale Dante (fine della strada).
Salire la scalinata che conduce all'Eremo al termine della quale si prosegue su strada asfaltata sino a quando sulla destra si stacca il sentiero n. 699 (indicazioni per la ferrata degli alpini). Passare sotto l'Eremo e risalire sino al cospetto della parete che si costeggia sino ad oltrepassare il "Pilone Giallo" entrando così in quello che è il settore "Est". Continuare fin sotto allo "Spigolo dei Nasi" oltrepassando una prima parete caratterizzata da vie di arrampicata artificiale estrema fino a raggiungere un grosso avancorpo. Proseguendo verso destra inizia un tratto attrezzato che permette di passare all'interno di un grande buco (Buco del Sambuco); noi invece saliamo il canalino terroso a sinistra dell'avancorpo fino a raggiungere l'evidente diedro fessurato sulla sinistra alla base del quale attacca la via. Sulla parete appena a destra si vedono i numerosi fix della via di Mezzo.

1° tiro:
salire il diedro con arrampicata tecnica fino al suo termine. Attenzione alla roccia un po' polverosa. Qui obliquare a destra su placca facile ma un po' infida fino alla sosta (2 fix+2 spit+1 chiodo) appena a destra di uno strapiombino.
45 Mt., V+, VI, V+, III+, 8/9 fittoni, 2/3 fix, 1 chiodo, 1 sosta intermedia.

2° tiro:
superare lo strapiombino a sinistra e continuare in un diedrino verso sinistra fino al grande camino. Si continua nel camino ed al suo termine si supera una difficile fessura raggiungendo, poco oltre, la sosta (2 fittoni).
50 Mt., A0, V, V+, VI+, IV+, circa 15 tra spit, fix e chiodi a pressione, 2 fittoni, 1 sosta intermedia (2 fix+cordone+maglia rapida).

3° tiro:
salire la fessura e poi il camino/canale fino al pianoro sommitale dove si sosta (2 fittoni). 25 Mt., IV+, IV, 3/4 fittoni.
Discesa
Dalla sommità è possibile scendere seguendo il comodo sentiero (n. 697bis e 697) che passa sul versante sud-ovest della Pietra, oppure effettuando delle calate in doppia lungo una delle numerose vie presenti sulla Pietra.

Note
La Pietra di Bismantova è un luogo di proprietà privata e buona parte è di proprietà dell'Eremo. Anche se nessuno ha mai vietato l'accesso alla parete è indispensabile tenere un comportamento di rispetto anche in considerazione del fatto che si è vicini ad un luogo religioso.
Altre ripetizioni
Matteo, Diego e Paolo avevano già percorso questo itinerario il 21 ottobre 2012.
   

Ingrandisci

Ingrandisci

Il diedro fessurato della prima lunghezza

Luigi alla prima sosta
   

Ingrandisci

Ingrandisci

L'impegnativo passaggio in fessura alla fine del camino

Luigi sull'ultimo tiro verso la fine delle difficoltà

   

Ingrandisci

Dettaglio della parete con il tracciato della via Maria

   

Il contenuto di questo sito (testo, elementi grafici, immagini, ecc.) così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati è di esclusiva proprietà del gruppo SassBalòss ed è protetto dalle leggi italiane ed internazionali in particolare da quelle in materie di copyright. E' consentita la consultazione. Sarà concessa la duplicazione, anche parziale, solo dopo esplicita richiesta; in tal caso dovrà essere espressamente indicata, sulle copie realizzate, la provenienza della fonte ossia il sito internet www.sassbaloss.com. Ogni utilizzazione diversa da quelle sopra previste quindi (indicativamente: la distribuzione a terzi e/o la pubblicazione a scopo di lucro, la modificazione, l'elaborazione in qualunque forma e modo) deve considerarsi abusiva e sarà perseguita a norma delle vigenti leggi.