Coste dell'Anglone/Cuore dell'Anglone - Via Minuetto a Ceniga

Zona montuosa Prealpi Trentine - Valle del Sarca Località di partenza Località Ceniga - Dro (TN)
Quota partenza 130 Mt. circa Quota di arrivo 510 Mt. circa
Dislivello totale

+130 Mt. per l'attacco
+250 Mt. la via (295 lo sviluppo)

Sentieri utilizzati n. 428 (sentiero degli scaloni)
Ore di salita 30' per l'attacco
5 h. la via
Ore di discesa 1 h.
Esposizione Sud-est Giudizio sull'ascensione Molto bella
Data di uscita 07/03/2015 Difficoltà 6b/6a, A0
Sass Balòss presenti
Luca, Bertoldo.
Amici presenti

Alessandro M., Alessandro S.

Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Ottima giornata con temperature primaverili, un forte vento durante le ultime lunghezze. Il sentiero d'avvicinamento è evidente; quello di discesa è attrezzato con fune metallica. La roccia è generalmente ottima tranne la seconda parte di L3 e sulle ultime tre lunghezze le quali, seppur facili, richiedono molta attenzione anche per via della chiodatura molto distanziata.

Eventuali pericoli

Soliti da arrampicata in ambiente.

Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
Nessuno.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Normale materiale per arrampicata su roccia; utile qualche friend per integrare.
Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
Le Coste dell'Anglone sono una fascia rocciosa che si snoda sopra gli abitati di Dro e Ceniga.
La via "Minuetto a Ceniga" è stata aperta da M. Brighente, A. Zanetti, S. Gianesini e C. Castagnedi nel 2010 e presenta un'arrampicata abbastanza sostenuta. La via è ottimamente attrezzata a fix ma lungo i tratti più semplici le protezioni diventano più rare.
Sulle ultime lunghezze la qualità della roccia peggiora; prestare attenzione a non smuovere sassi.

Attacco, descrizione della via
Da Arco di Trento risalire la Valle del Sarca sino a raggiungere Ceniga (frazione di Dro). Percorrere la strada principale del paese sino a quando s'incontrano le indicazioni per il ponte romano. Proprio di fronte alle indicazioni si trova un comodo parcheggio; oltrepassare a piedi il ponte romano e seguire la strada asfaltata verso destra sino a raggiungere l'agriturismo "Maso Lizzone" (qui la strada diviene sterrata). Prendere a sinistra seguendo le indicazioni per il sentiero degli scaloni e per il sentiero delle cavre; raggiunta la parete traversare verso destra lungo la traccia sino a raggiungere un tratto in discesa in corrispondenza del quale si trova l'attacco (visibili dei fix e una vaga scritta "minuetta" incisa e poco leggibile). Continuando lungo la traccia si raggiungono gli attacchi delle vie
Attraverso la friabilità, La Piccola Verticalità e Dall'antistoria alla storia.

1 tiro:

salire la placca e, dopo un passo delicato a sinistra, riportarsi a destra in direzione di una lama. Superarla. spostarsi un metro a destra e poi alzarsi fino alla sosta (1 fix+1 fix con anello). 25 Mt., 6a, 5a, 8 fix.

2° tiro:
aggirare il soprastante muretto leggermente verso destra e poi alzarsi fino una cengetta. Traversare a sinistra in direzione di un pilastrino al termine del quale si trova la sosta (1 fix+1 fix con anello). 20 Mt., 5b, 4a, 6 fix.

3° tiro:
alzarsi leggermente e traversare a sinistra con passi delicati. Salire ora il muretto giallo molto atletico ma con buone prese (anche se alcune di dubbia tenuta). Un altro delicato ma breve traverso verso destra permette di portarsi sotto la sosta (1 fix+1 fix con anello).
15 Mt., 6a+ oppure 6a e A0, 8 fix.

4° tiro:
spostarsi a sinistra e salire le prime rocce rotte raggiungendo la grossa pianta (attenzione a non farsi ingannare dai fix più a sinistra). Una placca consente di raggiungere una zona gradonata. Ora portarsi facilmente verso il bordo destro del tetto giallo dove si sosta (1 fix+1 fix con anello). 45 Mt., 4a, 5a, 6 fix, 1 cordone su pianta.

5° tiro:
salire appena a destra della sosta lungo un diedro aperto. Proseguire poi in obliquo verso sinistra sfruttando una placca a gocce sino a raggiungere la sosta (1 fix+1 fix con anello). 30 Mt., 6a+ oppure 6a e A0, 9 fix.

6° tiro:
obliquare verso sinistra, con un paio di brevi traversi sempre verso sinistra, fino alla sosta (1 fix+1 fix con anello) posta sotto il grande tetto. 25 Mt., 6a+ oppure 6a e A0, 8 fix.

7° tiro:
alzarsi per qualche metro e traversare verso destra alzandosi fino a raggiungere la radice del tetto. Continuare a traversare sino a raggiungere le rocce strapiombanti a destra del tetto. Superarle e sostare (1 fix+1 fix con anello) appena sopra alla base di una grossa fessura. 25 Mt., 6b oppure 6a e A0, 6a+ oppure 6a e A0, 9 fix, 1 chiodo.

8° tiro:
seguire la fessura (1 grosso masso insicuro) salire la placca e il successivo diedro (prestando attenzione alla lama). Proseguire per placca via via più semplice sino alla sosta (1 fix+1 fix con anello). 20 Mt., 6a+ oppure 6a e A0, 5a, 4 fix.

9° tiro:
alzarsi a destra della sosta e proseguire su terreno un po' sporco di terra ed erba sino a raggiungere una cengia sulla destra. Al suo termine si trova la sosta (1 fix+1 fix con anello). 35 Mt., 4a, 2 fix, 2 clessidre con cordone, 1 pianta con cordone.

10° tiro:
salire lungo placche appoggiate e un po' sporche. Superare un muretto e raggiungere un comodo terrazzino dove si sosta (pianta con cordone). 30 Mt., 4a, 1 fix, 1 chiodo, 1 clessidra con cordone.

11° tiro:
salire la fessura per circa 6/7 metri e poi obliquare a destra. Per rocce via via più semplici si raggiunge la sommità della parete dove si attrezza una sosta (pianta). 25 Mt., 1 fix, 2 clessidre con cordone.
Discesa
Salire nella boscaglia pochi metri sino a raggiungere la strada carrozzabile che
si segue verso sinistra fino al suo termine. Qui imboccare la traccia che conduce al sentiero degli scaloni (ferrata) che a sua volta scende sino al "Maso Lizzone".
Poi, mediante lo stesso percorso dell'avvicinamento, tornare al parcheggio.

Note

Come tutte le altre vie della valle è consigliata la salita nelle mezze stagioni o nelle belle giornate invernali. Da evitare il periodo estivo.

Ingrandisci

Ingrandisci

A sinistra Ale S. sul traverso all'inizio del terzo tiro; a destra Ale M. sul muretto strapiombante della stessa lunghezza

Ingrandisci

Ingrandisci

Ale nel diedro aperto all'inizio della quinta lunghezza Luca sulla bella placca a gocce verso la fine del quinto tiro

 

Ingrandisci

Ingrandisci

La fessurina che porta alla sesta sosta

Ale all'inizio del settimo tiro

Ingrandisci

Ingrandisci

Strapiombo alla fine del tetto per raggiungere la sosta Dettaglio parete con tracciato della via Minuetto a Ceniga