Piccolo Dain/Parete del Limarò - Via Il Sole di David e Michelangelo

 
Zona montuosa Prealpi Trentine - Valle del Sarca Località di partenza Fraz. Sarche - Calavino (TN)
Quota partenza 250 Mt. Quota di arrivo 445 Mt.
Dislivello totale +0 Mt. per l'attacco
+195 Mt. la via (235 lo sviluppo)
Sentieri utilizzati Non numerati
Ore di salita 5' per l'attacco
3 h. 30' la via
Ore di discesa 30'
Esposizione Sud-ovest Giudizio sull'ascensione Bella
Data di uscita 25/03/2017 Difficoltà VI+/VI, A0
Sass Balòss presenti
Luca.
Amici presenti
Alessandro, Claudia e Luigi.
Condizioni climatiche, dei sentieri e della roccia

Bella giornata, già decisamente calda per i primi giorni di primavera. Il sentiero per l'avvicinamento è brevissimo (meno di 5') e completamente in piano; quello di discesa, segnalato con bolli rossi all'inizio, è ben tracciato e facilmente identificabile. Roccia ottima.

Eventuali pericoli

Soliti d'arrampicata in ambiente.

Presenza di acqua
No.
Punti di appoggio
Nessuno.
Materiale necessario oltre al tradizionale
Solito da arrampicata su roccia. Consigliata, ma non indispensabile, una scelta di friend medio-piccoli (da 0,3 a 1 Camalot). Alcuni cordini per le clessidre e per unire i fix delle soste.
Caratteristiche dell'arrampicata

Descrizione generale
Questo itinerario è stato aperto da Heinz Grill e Florian Kluckner nell'aprile del 2009 sul lato destro della Parete del Limarò. Arrampicata principalmente su placche verticali anche se non mancano tratti in fessura e piccoli strapiombi. La chiodatura è mista a fix, chiodi e clessidre con cordone, abbastanza vicini nei tratti più impegnativi e decisamente più distanziati sul resto. Nonostante il grado in libera non sia estremo (e l'obbligato un VI abbordabile) su questo itinerario non ci sia la coda che invece caratterizza le adiacenti vie
Amazzonia, Moonbears e Orizzonti Dolomitici. Lo stesso vale anche per le altre due creazioni di Grill e compagni che si trovano leggermente più a destra (La scuola pitagorica di Hans Dϋlfer e 12 alberi).
Attacco, descrizione della via
Da Arco di Trento risalire tutta la Valle del Sarca fino ad arrivare a Sarche. Qui la strada si divide. Prendere a sinistra in direzione di Madonna di Campiglio. Dopo pochi metri svoltare a destra (indicazioni bocciodromo e ferrata Rino Pisetta) e poi subito a sinistra in una piccola strada parallela alla principale. Proseguire un centinaio di metri fino ad una comoda zona dove poter posteggiare.
A piedi (andando in direzione di Madonna di Campiglio) raggiungere nuovamente la statale ed imboccare subito la strada sterrata sulla destra (chiusa poco oltre da una sbarra) in direzione della centrale dell'Enel. Circa 5 Mt. prima del cancello (dove attaccano le vie
Amazzonia, Moonbears e Orizzonti Dolomitici) si nota una scritta azzurra "il sole di david e michelangelo" proprio in corrispondenza dell'attacco.

1° tiro:
salire il muretto sopra la scritta passando in un corridoio aperto tra le piante. Appena oltre traversare a sinistra in leggera ascesa fino alla sosta (1 fix+1 fix con anello). 30 Mt., IV+, V-, 3 chiodi, 1 clessidra con cordone, 1 pianta con cordone.

2° tiro:
spostarsi a sinistra e superare un breve muretto. Poi per rocce rotte si raggiunge una bella placca lavorata che si segue fino in sosta (1 fix+1 fix con anello). 40 Mt., V-, V, VI-, 3 fix, 2 clessidre con cordoni.

3° tiro:
seguire il breve diedrino fessurato e spostarsi a destra. Salire la placca, con un ostico passo verso la metà, e raggiungere la sosta (1 fix+1 fix con anello) seguendo una fessura leggermente obliqua verso sinistra. 35 Mt., VI-, VI, V, 2 fix, 1 chiodo, 3 clessidre con cordoni.

4° tiro:
spostarsi a destra e superare un muretto. Proseguire poi piu facilmente obliquando a destra fino una bella placca gialla a gocce. Alzarsi fin quasi sotto al tetto e spostarsi a sinistra raggiungendo la sosta (1 fix+1 fix con anello).
20 Mt., VI, V+, V, 1 fix, 1 chiodo, 1 clessidra con cordone.

5° tiro:
superare lo strapiombo seguendo la fessura sopra la sosta. Traversare a destra, alzarsi leggermente, e traversare ancora a destra raggiungendo la sosta (1 fix con anello+1 chiodo+cordone). 15 Mt., VI+ oppure VI e A0, V+, 3 chiodi, 1 fix, 1 clessidra con cordino.

6° tiro:
seguire la fessura che porta ad una placca. Salirla (difficile passo iniziale) con bei movimenti spostandosi un po' a destra e poi ritornando a sinistra alla sosta (1 fix+1 fix con anello). 30 Mt., VI-, VI+ oppure A0, V+, 4 fix, 4 clessidre con cordoni.

7° tiro:
dritti per placca fino una pianticella e poi in obliquo a sinistra costeggiando la fascia strapiombante. Superarla in corrispondenza di una spaccatura con buoni appigli. Spostarsi a sinistra e rimontare un pilastrino oltre il quale si sosta (1 fix+1 fix con anello).
30 Mt., V, V+, 3 fix, 3 clessidre con cordone, 1 pianta con cordone.

8° tiro:
salire verso sinistra, superare un muretto giallo leggermente aggettante, indi traversare a destra circa 3 metri. Alzarsi seguendo un vago spigoletto e poi in obiquo verso sinistra superare la paretina finale raggiungendo la sosta (2 fix). 35 Mt., V, V+, V, 3 fix, 1 chiodo.
Discesa
Proseguire in salita seguendo la traccia verso sinistra fino a raggiungere le reti paramassi dove escono le altre vie della Parete del Limarò (
Amazzonia, Moonbears, Orizzonti Dolomitici e Via il razzismo dal mondo). Continuare sempre in salita (bolli rossi), fino ad incrociare il sentiero che scende dalla cima del Piccolo Dain. Qui prendere a destra ed iniziare a scendere (indicazioni per la ferrata). Superare alcuni tratti attrezzati con corde fisse sino ad un bivio (scritte su di un masso). Qui scendere verso destra (ripido) sino a raggiungere l'abitato di Sarche. Giunti in prossimità delle abitazioni prendere una traccia verso destra (a sinistra si entra in un terreno privato e, oltre, la strada è sbarrata con un cancello). Si arriva nel parcheggio del bocciodromo poco distante dal punto dove si ha parcheggiato la macchina.

Note

Come tutte le altre vie della valle è consigliata la salita nelle mezze stagioni o nelle belle giornate invernali. Da evitare il periodo estivo.

 

Ingrandisci

Ingrandisci

Luca verso la fine della prima lunghezza

La bella placchetta del secondo tiro

   

Ingrandisci

Ingrandisci

A sinistra Luigi e a destra Alessandro impegnati sulla placca della terza lunghezza

   

La placca a gocce che conduce alla quarta sosta

Partenza di decisione sul quinto tiro

   

Ingrandisci

Ingrandisci

Ale sull'impegnativa quinta lunghezza

Verso la fine della placca del sesto tiro

   
Ingrandisci Ingrandisci
Ale supera la fascia strapiombante del settimo tiro Luigi supera il muretto giallo sull'ultimo tiro
   
Ingrandisci
La Parete del Limarò con i tracciati delle vie: Via il razzismo dal mondo, Amazzonia,
Orizzonti Dolomitici, Moonbears, Il sole di David e Michelangelo, La scuola pitagorica di Hans Dϋlfer e 12 alberi