Libro di vetta
ovvero il nostro libro di vetta

Firma il libro di vetta




Autore: Belfagor
Data: 08/03/2004


Quel lontano 8 marzo del 1908 era una giornata simile alle altre per le 500 ragazze - tra i 15 ed i 25 anni - che lavoravano negli ultimi tre piani della Triangle Waist Company alle dipendenze di Isac Harris e Max Black. Una vita infame scandita da turni massacranti per 60 ore di lavoro alla settimana; straordinari sottopagati; spazi ridotti; il tutto sotto il controllo di una sorveglianza feroce gestita da caporali senza cuore, che le sottoponevano a ritmi elevatissimi, senza permettere loro un attimo di riposo. Una giornata come le altre, dunque, colorata dal grigiore di una prigione, all’apparenza, senza sbarre! Una fabbrica maledetta le cui porte erano sbarrate all’esterno per impedire loro di allontanarsi dal posto di lavoro! Un silenzio innaturale accompagnava i loro gesti; nessun cicaleccio risvegliava quelle tetre mura; nessun accenno di una melodia di moda; nessuna risata liberatoria…….il nulla assoluto accompagnava i loro respiri, che erano i soli testimoni muti di 500 vite pulsanti. Mancavano circa venti minuti alle 17 del pomeriggio; venti minuti che le separavano dal loro ritorno a casa; venti minuti per raggiungere una parvenza di libertà per sole poche ore serali…..e poi ricominciare tutto da capo! Non è difficile immaginare i loro pensieri…. molto simili a tutte le ragazze di ogni epoca: qualcuna sperava di trovare fuori dalla fabbrica il fidanzato…qualcuno sognava di poter un giorno non molto lontano di indossare quella stessa camicia, che stava tessendo con le proprie mani……altre pensavano ai figli piccolissimi, …..sogni….speranze…….amori! Come sia partita la prima fiammata, è un vero mistero! Ma, ben presto, il fuoco attaccò i mucchi di stoffa dilagando per tutti e tre i piani….un vero e proprio inferno! Le poverette cercarono di scendere per la scala anti-incendio ma era troppo leggera e cedette di colpo, mentre le fuggitive piombavano. Alcune riuscirono a raggiungere l’ascensore, che per un po’ andò su e giù portando in salvo alcune decine di ragazze, poi cedette di schianto: nella tromba, a fiamme domate, sarebbero stati trovati una trentina di corpi. Erano centinaia, le ragazze e le bambine italiane che lavoravano in quella fabbrica della morte: 39 identificate ( da un anello, da un frammento di scarpa); più di dieci ufficialmente disperse. 500 vite scomparse in una frazione di un secondo! I loro assassini, al processo, vennero assolti. Rikordiamoci di Loro!!!! (fonte: Lauras; grazie!) Auguri a tutte noi Donne, ke il passato non venga dimentikato.. Belfagor




Autore: Belfagor
Data: 08/03/2004


PER WILL (& friends): ci tengo tantissimo a venire in Romania...magari poi rimango là...kome principessa in un enorme e bellissimo kastello, naturalmente! ;) però, kome ho già detto, dipende molto dal lavoro...sigh! ma mai dire mai, no?! komunque se il mio kuginetto (ke stax mi ha bidonata su msg....grrrr) organizzerà qualkosa, andremo ankora tutti insieme a vedere un altro film...magari uno un pò più impegnato o avventuroso o sanguinolento...skary movie, kome prevedibile, era...quello ke era :) oppure questa primavera a fare un giretto sulle nostre belle montagne...un giro non impegnativo però, perkè sono veramente polentona (eheheh, sono bresciana doc!) e totalmente non più allenato kome un tempo....Eh, l'età!!! Magari vi porto a fare un pic nic in un posto stupendo a Edolo!!!! Ciao Belfagor




Autore: Will
Data: 06/03/2004

Si viene e si va
Siamo alla fine. O all'inizio?




Autore: Nuvola
Data: 05/03/2004

Agli sgoccioli… sing sing
caro bertoldo, tu hai sempre da lamentare qualcosa su di me... tutto sommato San Vito nn mi é dispiaciuto poi cosí tanto... ho potuto rilassarmi talmente tanto che mi basterá per un anno intero... a parte gli scherzi elisa vedo che dopo la titubanza di ieri sera ci hai preso gusto a scrivere sul guest... bene continua pure... stamattina sono riuscito a vedere il quetzal, poi sono andato a cartago alla fabbrica levis ed infine sono arrivato a san jose alle 13.30 ottimo direi... pura vida




Autore: Will per Elisa
Data: 05/03/2004


Olà! Elisa. Lieto di vederti sul guestbook. Luca potrebbe salire anche un ghiacciaio a 6000 metri e dire che è brutto e banale, quindi non badare troppo ai suoi gusti. E' un pò negato. Tutto qui. Adios. Matteo




Autore: Elisa
Data: 04/03/2004


Ciao a tutti! luca e partito, credo che sia contento di lasciare "san vito" perche non ha trovato cuasi niente di intretenimento, invece a Montesuma che non fará...? la cugina di poche parole...




Autore: Will
Data: 04/03/2004


Finalmente io e Bizio abbiamo avuto il piacere oltre che l'onore di conoscere Beth (Belfagor) ieri sera. Stringere amicizia con la cugina costaricana sarà molto più difficile. Ma mai dire mai! :-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-: Per LUCA: Ti sbagli quando dici che sarei dovuto restare un UN PO' DI PIU'!. Io sarei dovuto restare lì. E BASTA!. :-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-::-:-:-:-: Per BETH: Mi raccomando non bidonarci con la Romania




Autore: LaLola
Data: 04/03/2004


Bravi ragazzi, ho dato un'occhiata la vostro sito (sono capitata qui per caso) e devo dire che è fatto benissimo e ci si trovano tante relazioni molto utili. Sembrate tutti molto carini e simpatici, mi piacerebbe una volta fare una lunga e soddisfacente camminata con voi. Ciao

 




[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [26] [27] [28] [29] [30] [31] [32] [33] [34] [35] [36] [37] [38] [39] [40] [41] [42] [43] [44] [45] [46] [47] [48] [49] [50] [51] [52] [53] [54] [55] [56] [57] [58] [59] [60] [61] [62] [63] [64] [65] [66] [67] [68] [69] [70] [71] [72] [73] [74] [75] [76] [77] [78] [79] [80] [81] [82] [83] [84] [85] [86] [87] [88] [89] [90] [91] [92] [93] [94] [95] [96] [97] [98] [99] [100] [101] [102] [103] [104] [105] [106] [107] [108] [109] [110] [111] [112] [113]